martedì 31 Gennaio 2023
HomeAttualitàCasalnuovo, raccolta fondi per un terreno confiscato

Casalnuovo, raccolta fondi per un terreno confiscato

Casalnuovo. L’appello: “Siamo i volontari e le volontarie di A.R.S., una cooperativa sociale che da anni è impegnata sul territorio della provincia di Napoli e non solo.

Da anni curiamo un terreno confiscato a Casarea, nel comune di Casalnuovo di Napoli, 21mila mq di verde restituito alla comunità e strappato all’abusivismo edilizio. Un tempo qui, dove oggi c’è il nostro fondo, sorgevano decine di palazzoni abusivi.

Abbiamo piantato alberi, piante e fiori, ma per continuare a fare tutto ciò abbiamo bisogno di strumenti agricoli: pale, zappe, cesoie, falcetti, rastrelli, innaffiatoi, decespugliatore, palette, semi, piante, e tanto altro.

Abbiamo bisogno di te e di tutte e tutti coloro che vogliano ridare dignità alla nostra Città. Realizziamo questo sogno insieme! Grazie❤”

Link raccolta fondi: https://www.gofundme.com/f/riprendiamoci-il-nostro-verde-sostienici?utm_medium=chat&utm_source=whatsapp-visit&utm_campaign=p_lico+share-sheet

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti