mercoledì 21 Aprile 2021
HomeAttualitàCasamarciano ricorda Aniello Virtuoso, sindaco per quasi 40 anni

Casamarciano ricorda Aniello Virtuoso, sindaco per quasi 40 anni

CASAMARCIANO- Una strada dedicata al sindaco Aniello Virtuoso. L’amministrazione comunale guidata dal primo cittadino Andrea Manzi ha intitolato la strada che va da via Emilio De Feo a via Santa Caterina al medico che per trentasei anni ha guidato il piccolo Comune del Nolano.

Un’arteria con annesso ampio parcheggio che fu progettata proprio per volere di Virtuoso subito dopo il terremoto del 1980 per dotare il paese di una via di fuga in caso di calamità naturale. A trentasei anni dal sisma che causò danni anche a Casamarciano e a due anni dalla morte di Virtuoso, la strada è stata completata dall’amministrazione Manzi ed intitolata all’illustre concittadino.

Aniello Virtuoso, nato nel 1924, è stato sindaco di Casamarciano dal 1956 al 1993. Medico condotto, socialista, debuttò in politica nel 1952 come consigliere comunale e divenne poi sindaco nel 1956, venendo eletto ininterrottamente alla guida del paese fino al 1990. E’ stato anche commissario governativo dell’Ospedale di Nola e vicepresidente di gestione dell’ex Usl di Nola. Da primo cittadino ha realizzato le opere pubbliche principali, dalla rete fognaria alla rete idrica sino all’illuminazione pubblica. E’ morto il 10 febbraio del 2014.

“Aniello Virtuoso- ha dichiarato il sindaco Andrea Manzi- è stato il sindaco del pensiero e dell’azione, colui che ha messo in pratica i progetti che hanno dato un volto nuovo al paese. A lui dobbiamo questa strada, pensata come via di fuga in caso di calamità, ed a lui dobbiamo molte altre opere che hanno modificato il volto del nostro Comune. Aniello Virtuoso ha creato Casamarciano, l’ha resa comunità ed ha saputo unire il paese al di là delle contrapposizioni. Abbiamo l’obbligo morale, da cittadini e da politici, di rivederci nella sua storia, di tramandarla e di portarla avanti”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti