sabato 26 Novembre 2022
HomeAttualitàCaso NU ad Ottaviano, lavoratori chiedono incontro urgente

Caso NU ad Ottaviano, lavoratori chiedono incontro urgente

Ottaviano. I lavoratori Nu ad Ottaviano chiedono incontro urgente dopo i fatti accaduti il l’1 ottobre (leggi qui). Ecco il testo della missiva del Segretario Generale FIAL, Merolla Domenico:

“La Scrivente preso atto delle avvenute procedure di passaggio di cantiere, formalizzate da remoto in data 30 settembre u.s., senza la partecipazione del Committente, in disparte ogni ed ulteriore considerazione per le tempistiche e le motivazioni che lasciano molti dubbi, con la presente formalizza sollecito alla spett.le Eco- Ce di trasmissione del verbale, dei file video ed audio, delle copie degli Unilav per le 49 unità oggetto di passaggio di cantiere per gli adempimenti di nostra competenza.
Al Committente si chiede di verificare con attenzione le assunzioni effettuate ed il relativo centro di costo, quello che è successo il primo Ottobre rappresenta un ulteriore tentativo di agire in continuità con il recente passato, pur avendo tutte le OO.SS. condiviso con Eco-Ce l’elenco dei Lavoratori aventi diritto si è dovuto lottare strenuamente per scongiurare il ripetersi di azioni vessatorie ed illegittime nella individuazione del personale avente diritto, ci siamo ritrovati l’assunzione di un licenziato (Sig. Coppola Pasquale) e l’ estromissione di un avente diritto( Sig. Ferdinando Massa).
Resta inalterata e non più procrastinabile la convocazione del Committente di tutte le parti aventi causa, i Sig.ri Gennaro Alterio, Pasquale Auriemma, Bifulco Silvio, Antonio
Salvati pur avendo maturato diritto al passaggio di cantiere non sono ancora stati assunti, lo stesso vale anche per il Sig. Giordano Ciro il cui ricorso è oramai plastica ricostruzione anche degli abusi ed illegalità perpetrate.
Invece il nuovo gestore senza battere ciglio ed in contrasto anche con quanto concordato nel passaggio di cantiere aveva inteso sanare solo una posizione delle 6 criticità, non può essere solo una coincidenza che si trattasse di un familiare dell’ex Assessore all’ambiente, abbiamo raccolto diverse segnalazioni di forti pressioni al nuovo gestore partite dal Comune per operare in tal senso, ovviamente siamo pronti a riferire per tutto quanto sopra alle Autorità terze che saranno compulsate d’ufficio dalla Commissaria Prefettizia di
Ottaviano.
Alla DM Technology si chiede la liquidazione di quanto dovuto ai Lavoratori in ordine al pregresso rapporto di lavoro instauratosi sin dall’anno 2013.
In assenza di riscontro entro le prossime 48 ore, saremo costretti ad ulteriori azioni di protesta, crediamo che la Prefettura continui a rappresentare un baluardo di legalità contro i soprusi e le angherie verso i più deboli e bisognosi.
Con l’occasione si porgono cordiali saluti”

 

Dipendenti Nu protestano per un licenziamento, “Hanno assunto parente dell’ex assessore”

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti