mercoledì 28 Luglio 2021
HomeCronacaCasoria. Furti nelle scuole, carabinieri arrestano ladro individuato grazie alle impronte

Casoria. Furti nelle scuole, carabinieri arrestano ladro individuato grazie alle impronte

Casoria. Aveva rubato in una scuola di Casoria, i carabinieri lo individuano e lo arrestano. I militari della Compagnia di Casoria hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli Nord su richiesta della Procura nei confronti di Federico Mazzone, un 46enne del luogo già noto alle forze dell’ordine, ritenuto responsabile di 2 furti consumati in Istituti scolastici della città.
Le indagini iniziarono nell’aprile 2017 quando il Dirigente Scolastico dell’Istituto “Mitilini” denunciò l’effrazione dei distributori automatici e il furto del denaro che era all’interno.
I Carabinieri intervennero e durante il sopralluogo rilevarono un frammento di impronta digitale su una cassetta metallica sradicata da un distributore e abbandonata sul pavimento dopo essere stata svuotata.
Dinamica simile il 30 maggio quando venne consumato un furto analogo nell’Istituto “Ludovico da Casoria”: entrata forzata e distributore depredato. Anche in quel caso i militari rilevarono un’impronta su un davanzale dell’Istituto.
Entrambe le tracce, dopo la comparazione, hanno condotto a Mazzone, che stato individuato, tratto in arresto e tradotto in carcere.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti