martedì 9 Agosto 2022
HomePoliticaCentro Antiviolenza, da lunedì operativi Numero Verde e lo sportello

Centro Antiviolenza, da lunedì operativi Numero Verde e lo sportello

POMIGLIANO D’ARCO. Centro Antiviolenza, lunedì 30 novembre saranno operativi il Numero Verde e lo sportello.

Si chiama «Artemisia» ed è lo sportello antiviolenza che sarà operativo nell’ambito territoriale 25 (Pomigliano d’Arco – Sant’Anastasia) curato dalla coop sociale Il Quadrifoglio. L’assessore Mattia De Cicco (Politiche Sociali): «Da lunedì sarà operativo il numero verde, così come lo sportello con tutti i servizi, garantendo sostegno alle donne e affermando una cultura contro la violenza attraverso interventi di prevenzione e sensibilizzazione».

Il Numero Verde SOS del centro antiviolenza è 800 10 25090, la linea sarà attiva di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12; di martedì e giovedì dalle 15 alle 18. Lo sportello di Pomigliano d’Arco sarà aperto di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12

Lunedì partiranno tutti i servizi previsti con le finalità di contrastare il fenomeno della violenza di genere attraverso azioni concrete di sostegno alle vittime. Lo sportello sarà punto di riferimento per tutte le donne, in particolare quelle in difficoltà, con il supporto di psicologi e avvocati esperti che affronteranno, ciascuno con specifici strumenti, le tematiche della violenza e del maltrattamento, in rete con servizi sociali ed enti locali.

A disposizione dell’utenza, la valutazione delle problematiche per avviare al percorso di sostegno, informazione ed orientamento ai servizi offerti dall’ambito territoriale, la consulenza psicologica e quella legale, con assoluta garanzia di anonimato e riservatezza.

«Abbiamo pensato alle donne, ma anche ai loro figli, che siano vittime di violenza fisica e/o psicologica tra le mura domestiche o nei luoghi di lavoro – dice l’assessore De Cicco, responsabile delle politiche sociali nella giunta del sindaco di Pomigliano d’Arco, Lello Russo – si tratta di un servizio importante reso purtroppo necessario dal crescente numero di casi di violenza di genere».

Articoli recenti