mercoledì 21 Aprile 2021
HomePoliticaCentro Diurno per disabili “Peter Pan” e quello per minori “Il Casale”...

Centro Diurno per disabili “Peter Pan” e quello per minori “Il Casale” finalmente riaperti

PALMA CAMPANIA. Il centro Diurno per disabili “Peter Pan” e quello per minori “Il Casale” sono stati, finalmente, riaperti

Rimasti chiusi dal mese di Gennaio, Il 1 agosto, giorno di inaugurazione, la struttura dedicata ai minori è ripartita accogliendo ben 30 bambini, un record iniziale, che nessun centro dell’ambito è riuscito a raggiungere. Ad oggi il centro sfiora i 50 utenti. La struttura dedicata ai disabili “Peter Pan” ha invece riaperto i battenti il 1 settembre. È stato attivato anche il servizio di trasporto, che al momento risulta funzionante solo per i centri di Palma e non per quelli di Terzigno e Striano. Entrambi i centri funzionano nelle ore pomeridiane. I centri furono chiusi a dicembre, per mancanza di fondi, ma l’Ambito, insieme all’Assessorato alle Politiche Sociali di Palma Campania, è riuscito, nonostante le innumerevoli difficoltà, a ripristinare i servizi. La struttura del Casale era stata fatta oggetto di atti vandalici nel periodo di inoperosità dei centri. Grazie allo sforzo dell’amministrazione è stata resa nuovamente agibile e sono stati apportati numerosi interventi di miglioramento tra i quali la messa in sicurezza della strada di accesso al “Casale”, da decenni sterrata e di difficile percorrenza ed ora ricoperta con uno strato di asfalto. «Con grande impegno siamo riusciti ad ottenere la riapertura dei centri. Ora focalizzeremo la nostra attenzione sul miglioramento delle prestazioni offerte, implementando il personale e dando continuità ai servizi, tutto nell’esclusivo interesse degli utenti», afferma l’Assessore alle Politiche Sociali Nello Donnarumma. Grande soddisfazione esprime anche il Primo Cittadino Vincenzo Carbone: «Riaprire i centri rappresenta per Palma una prima grande vittoria. Nonostante i continui tagli apportati da Governo e Regioni per le politiche sociali siamo riusciti a garantire comunque i servizi. Questo è un successo indiscutibile della mia amministrazione».

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti