domenica 9 Maggio 2021
HomePoliticaCentro vaccinale, caos a Portici. Caramiello (5S): “Occorre buonsenso, la soluzione esiste”

Centro vaccinale, caos a Portici. Caramiello (5S): “Occorre buonsenso, la soluzione esiste”

Portici. Si sono registrati negli ultimi giorni numerosi disagi al centro vaccinale di Portici, al Palazzetto dello Sport di via Farina. A denunciare cosa è accaduto nelle ultime 48 ore, è il capogruppo del Movimento 5 Stelle, Alessandro Caramiello, che ribadisce l’importanza di una progettualità per evitare ulteriori disagi soprattutto per quanto riguarda gli anziani, le fasce deboli e i pazienti fragili che si devono sottoporre al vaccino nella struttura comunale di via Farina. “C’è una grandissima disorganizzazione, ad esempio, ho constato che ieri alle 17, stava entrando il gruppo delle 14, con solo due addetti della Protezione Civile, senza nemmeno la presenza della polizia municipale. Ma soprattutto, gli spalti interni della struttura sono inibiti e non si possono utilizzare, quindi i cittadini anziani sono stati in piedi per ore – spiega Alessandro Caramiello -. Con un servizio d’ordine interforze, gli sarebbero potuti essere a disposizione delle persone in attesa. Abbiamo protocollato, in base agli episodi degli scorsi giorni, una lettera al sindaco con cui chiediamo di istituire un servizio d’ordine con la Protezione Civile e, considerando che si stanno svolgendo dei lavori in via Dalbono, con la polizia municipale che potrebbe regolare il traffico. L’importante è rendere possibile l’utilizzo degli spalti interni per chi è in attesa di ricevere il vaccino”.

Così, il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, chiede che venga riorganizzato l’intero servizio vaccinale a Portici, dove si sono, appunto, verificati diversi disguidi. L’idea resta quella di, “Impiegare le forze dell’ordine in congedo, i volontari e la Protezione Civile per regolamentare il servizio – prosegue Caramiello – in questo modo si potrebbe consentire l’utilizzo degli spazi interni del Palazzetto dello Sport, evitando anche assembramenti. Basterebbe solamente un po’ di buon senso in più”. Dunque, è questa l’osservazione del leader locale del Movimento 5 Stelle, sulla base di un apposito sopralluogo al centro vaccinale di Portici.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti