domenica 25 Luglio 2021
HomeCronacaCercola. Falsi incidenti, truffa anziani per migliaia di euro: arrestato

Cercola. Falsi incidenti, truffa anziani per migliaia di euro: arrestato

CERCOLA. Truffa ad anziani, arrestato 30enne.
Trentenne arrestato dai carabinieri per aver messo a segno due truffe tra dicembre e gennio scorso. L’uomo è stato fermato dai militari della tenenza di Cercola dopo pochi mesi di indagine. Le vittime sono degli anziani di Cercola e Pollena Trocchia, al ragazzo è riconducibile anche un altro tentativo di truffa ai danni di un cittadino di San Gennaro Vesuviano. ll 30enne, originario del quartiere Sanità di Napoli, con una telefonata aveva avvisato le ignare vittime di un incidente stradale in cui era coinvolto un loro familiare, convincendole con raggiri a consegnare soldi e gioielli per evitare che venisse falsamente arrestato dalle forze dell’ordine. In alcune circostanze il truffatore si era addirittura inventato che nel sinistro stradale una donna incinta aveva perso il bambino per colpa del parente. I poveri anziani, per via di quei tragici e assurdi racconti, avevano elargito contanti e gioielli (rispettivamente 10mila euro circa in monili e 500 euro) come cauzione per non far andare in prigione il figlio o il nipote. Grazie alle indagini dei carabinieri di Cercola, l’autore delle truffe è stato assicurato alla giustizia e dopo l’esecuzione della misura cautelare emessa dal Tribunale di Nola, dovrà scontare gli arresti domiciliari e rispondere all’Autorità Giudiziaria del grave delitto di truffa agli anziani.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti