mercoledì 28 Settembre 2022
HomePoliticaCercola, tra i candidati alle prossime elezioni comunali anche Maria Tramonda

Cercola, tra i candidati alle prossime elezioni comunali anche Maria Tramonda

Cercola. Una imprenditrice, la presidente di una associazione che lavora in favore delle donne e dei giovani, appassionata di politica, una mamma e infine una moglie. La moglie del sindaco uscente di Cercola, Vincenzo Fiengo, mettiamo questo dato per ultimo perchè Maria Tramonda non è soltanto questo e dopo un’estate a parlare delle consorti dei politici candidate al Parlamento ci sembrava limitante. La Tramonda sarà candidata alle prossime elezioni comunali di Cercola e ci facciamo spiegare da lei questo ennesimo progetto che è un po’ un ritorno al suo passato di amministratore comunale.

Ha deciso di candidarsi, quindi sarà in campo alle prossime elezioni comunali?
Ci sarà sicuramente un progetto politico che cresce ogni giorno al servizio dei cittadini che vorranno investire in competenza, esperienza e conoscenza profonda dei bisogni del territorio. Ecco sarò impegnata in questo progetto.

Ci sono tematiche che le sono particolarmente care?
Sicuramente partirei dal sociale, dagli ultimi e da chi ha più bisogno che le istituzioni gli siano vicine.
Particolarmente importante sarà per me difendere e promuovere i diritti delle donne e far sentire la voce di quelle tante, ancora troppe, che non riescono a chiedere aiuto. E liberarsi da vari tipi di oppressione e disagio.

Il suo apporto in politica quale potrebbe essere?

Intendo dare un contributo fattivo partendo anche dall’aiuto della risoluzione di “piccoli problemi” quotidiani che nascondono bisogni crescenti tra la gente: sicurezza, decoro, pubblica istruzione e servizi alle famiglie.
Dobbiamo essere più vicini ai giovani, imparare a parlare con loro ed essergli di sostegno affinché trovino la loro strada e non si abbandonino a fenomeni devianti purtroppo diffusi. Particolare attenzione intendo darla al mondo del sociale. Grazie, infatti, anche all’esperienza associativa che sto portando avanti e che mi sta facendo crescere, e conoscere tanti fenomeni, spesso sottovalutati mi sono resa conto che si può e si deve operare facendo azioni concrete.

Maria Tramonda è un’imprenditrice, lavora nel settore dei trasporti, laureata in psicologia e formatrice di mindfulness e gestione delle emozioni. Da 1 anno presidente dell’associazione anti violenza La Fenice Aps.
Tra le sue passioni la lettura ed, infatti, ha anche costituito con l’associazione un club letterario a Cercola.
Nell’ultimo anno grazie agli studi della mindfulness si è appassionata alla meditazione e allo yoga.
Ha 2 figlie Ludovica di 11 anni e Ginevra di 3.
Tra le sue passioni, appunto, la politica, è già stata consigliere comunale dal 2002 al 2007. Ed è grazie alla politica che ho conosciuto suo marito allora segretario del partito giovanile.
E’ molto attiva nel sociale e grazie all’associazione che presiede sta girando molto per le scuole soprattutto nel licei, portando i progetti che abbiamo scritto insieme alle professioniste del team La Fenice. Si tratta di battaglie importanti per contrastare fenomeni come il body Shaming, il Revenge porn e altri che favoriscono l’alfabetizzazione emotiva. “Credo Nella formazione e nell’informazione”, conclude la Tramonda, “Voglio lasciare un “posto” più pulito alle mie figlie e alle nuove generazioni”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Gabriella Bellini
Gabriella Bellini
Gabriella Bellini è nata a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Dal 2017 è componente della Commissione Pari Opportunità dell'Ordine dei Giornalisti della Campania Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2019 il premio Napoli Cultural Classic "Donna straordinaria, esponente della stampa locale che attraverso la sua autentica e graffiante penna racconta il nostro territorio anche fuori dai confini. Sempre attenta alla realtà politico-sociale che analizza con puntualità e chiarezza, riesce a coniugare la divulgazione al grande pubblico con l'obiettività suggerita dalla grande esperienza umana che l'accompagna". Nel 2022 Premio di giornalismo “Francesco Landolfo”

Articoli recenti