venerdì 23 Aprile 2021
HomeAppuntamentiCittadini attivi a Pomigliano, nasce la "Brigata Felice Sodano"

Cittadini attivi a Pomigliano, nasce la “Brigata Felice Sodano”

POMIGLIANO D’ARCO – Cittadini parte attiva per recuperare e curare gli spazi collettivi. Nasce così a Pomigliano d’Arco la “Brigata Felice Sodano”.

Primo appuntamento fissato per sabato 22 marzo alle ore 8.30 presso il Parco Nicholas Green (via Giorgio La Pira ex settore 2 – 219). Si tratta di un’associazione di volontari che si ispira, ed intende praticare, i principi della cittadinanza attiva vale a dire una partecipazione consapevole dei cittadini alla vita politica, civile e sociale della città. Un nome scelto non a casa. “Brigata lo abbiamo scelto per connotarne immediatamente le caratteristiche di operatività”, spiegano i promotori, “e la condivisione di un insieme di valori tra gli associati. E’ intitolata alla memoria del compianto nostro amico e compagno Felice Sodano, protagonista di tante azioni di volontariato civile e politico. La Brigata “Felice Sodano” ha la finalità di organizzare interventi ed azioni di volontariato civile, sociale ed ambientale, per prendersi cura degli spazi collettivi, rigenerare e recuperare le aree degradate della città. Con questa iniziativa non intendiamo sostituirci agli enti pubblici preposti alla >erogazione dei servizi ai cittadini, ma intendiamo diffondere la cultura della partecipazione e della corresponsabilità ed una puntuale azione di>stimolo e controllo sull’azione pubblica. In definitiva, vogliamo affermare l’idea che la città è delle persone che vi vivono e ognuno deve mettersi in gioco e fare la sua parte per contribuire ad avere una Pomigliano sempre più bella e vivibile”. Chi condivide questi obiettivi e si vuole occupare dei beni comuni può, dunque, aderire al progetto. La sede della “Brigata” è presso la Casa del Popolo in piazza Mercato a Pomigliano d’Arco, mentre la mail cui scrivere è brigatafelicesodano@gmail.com

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti