venerdì 5 Marzo 2021
Home Cronaca Colpisce figlia ed ex compagna con calcio della pistola, addosso anche un...

Colpisce figlia ed ex compagna con calcio della pistola, addosso anche un coltello

Napoli. I carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia un 50enne di Ponticelli già noto alle forze dell’ordine. L’ex convivente ha contattato il 112 e chiesto l’intervento di una pattuglia. Poco prima il 50enne aveva colpito per futili motivi la donna e la figlia minore con il calcio di una pistola scacciacani. Verso di loro avrebbe esploso anche alcuni colpi per intimorirle e si sarebbe poi allontanato. Tornato pochi minuti dopo nell’abitazione l’uomo è stato bloccato e arrestato dai carabinieri. Addosso un coltello a serramanico con lama di 8 centimetri, una pistola a salve completa di colpi e priva del tappo rosso. Il 50enne è ora in carcere. Le due vittime sono state visitate al pronto soccorso dell’ospedale del Mare e dimesse con prognosi di 10 giorni. Secondo quanto accertato, eventi di questo tipo erano frequenti ed erano stato già denunciati.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti