giovedì 25 Luglio 2024
HomeAttualitàComitato civico Neanastasis: "In piazza per manifestare contro il problema rifiuti"

Comitato civico Neanastasis: “In piazza per manifestare contro il problema rifiuti”

SANT’ANASTASIA – Appuntamento in Piazza Madonna dell’Arco sabato 2 febbraio alle ore 10.00 con buste contenenti plastica e carta.


In corteo per le vie della città fino a Piazza Siano, dove verranno conferiti questi materiali, per chiedere un incontro con il Sindaco nella Sala Consiliare.
“La situazione dei rifiuti è oramai insostenibile: ciò che si riesce a rimuovere dalle strade è inferiore alla produzione giornaliera di nuovi rifiuti. Gli interventi del Commissario appaiono troppo lenti ed incerti. Occorre, quindi, attivarsi urgentemente con soluzioni locali”. Questo è quanto fa sapere il Comitato civico Neanastasis. In una precedente lettera il comitato aveva già chiesto all’Amministrazione di attivarsi sia per individuare siti di stoccaggio provvisori sia per avviare la raccolta differenziata. ”Come cittadini siamo allarmati per l’immobilismo e l’attendismo dell’Amministrazione Comunale su entrambi questi due punti – dichiara il comitato – Dai colloqui avuti con il Sindaco abbiamo constatato che l’Amministrazione non riesce a mettere in campo iniziative adeguate e che, anzi, le uniche che riescono ad attivare appaiono confuse e poco tempestive e, comunque, non adatte a fronteggiare l’emergenza”. Con parole di forte preoccupazione il comitato aggiunge che “il trascorrere del tempo potrebbe portarci alla primavera, oramai imminente, con cumuli di immondizia per le strade: questo sarebbe un errore imperdonabile che noi cittadini pagheremmo con un’emergenza sanitaria gravissima”. Ormai stanco della gravissima situazione che da settimane incombe sulla città anastasiana, il comitato conclude dicendo “il Sindaco ha il potere ed il dovere di intervenire. Con il suo potere ha emesso una ordinanza di dubbia utilità per la chiusura delle scuole. Con lo stesso potere deve intervenire per rimuovere i rifiuti dalla strade. La situazione urge scelte coraggiose anche se difficili ed impopolari. Meglio un sito di stoccaggio controllato che centinaia di discariche a cielo aperto”. Appuntamento, quindi, per sabato due febbraio, dove sono invitati tutti i cittadini, le associazioni, i parroci, i presidi, gli insegnanti, gli alunni e gli studenti pronti a manifestare.

Gabriella Castiello

Sostieni la Provinciaonline

Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permettete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi. Clicca qui e aiutaci ad informare ⬇️.

Articoli recenti

Rubriche