giovedì 1 Ottobre 2020
Home Politica Condoni, proposta del sindaco di Ottaviano: "Modifica alla legge regionale"

Condoni, proposta del sindaco di Ottaviano: “Modifica alla legge regionale”

OTTAVIANO. Condoni, la proposta di Capasso: “Modifica alla legge regionale e nuovi perimetri del Parco Vesuvio”

“L’amministrazione comunale di Ottaviano sarà presente, oggi, all’incontro voluto dalla Regione Campania per discutere di condoni edilizi, ma è bene precisare che da questa fase di stallo, che dura da oltre trent’anni, si esce con due mosse: la modifica della legge regionale 21 del 2003, che detta le norme urbanistiche per i comuni dell’area vesuviana, e una nuova perimetrazione del Parco nazionale del Vesuvio”. Così il sindaco di Ottaviano Luca Capasso interviene nel dibattito sui condoni edilizi.
Secondo Capasso è necessaria “una modifica della legge regionale che consenta di dare risposte alle decine di migliaia di domande di condono che giacciono negli uffici tecnici dei Comuni dal 1985, ma ci vuole anche un ripensamento dei confini del Parco Vesuvio: bisogna superare l’idea ipocrita che tutto il territorio vesuviano si trovi in un’area protetta, anche case che si trovano a chilometri di distanza dal vulcano”.
Il sindaco di Ottaviano fa, poi, l’esempio del Comune che amministra: “Sono ben 4.108, le richieste di condono “parcheggiate” senza una risposta all’ufficio tecnico del Comune di Ottaviano. In più di 30 anni sono stati rilasciati solo 8 condoni. Questo succede perché la Sovrintendenza ai beni paesaggistici non rilascia alcun il parere: né positivo, né negativo. I cittadini pagano per presentare la domanda, il Comune istruisce la pratica e poi tutto si blocca in Sovrintendenza: così, ad oggi a Ottaviano e nei comuni del Parco del Vesuvio ci sono decine di migliaia di domande di condono in attesa di una sacrosanta risposta”.
Prosegue Capasso: “È una situazione che azzera la credibilità delle istituzioni. Comuni, Parco del Vesuvio, Regione Campania, Ministero dell’ambiente e Sovrintendenza devono sedersi a un tavolo e pronunciarsi in maniera univoca: è un passaggio necessario per tutelare migliaia di famiglie”

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Pone (Pd): “Per il ballottaggio ci faranno decidere programma e squadra”

Sant'Anastasia. Da Antonio Pone Segretario del Partito Democratico Sant’Anastasia riceviamo una nota che di seguito pubblichiamo. Tra pochissimi giorni noi anastasiani decideremo il nostro prossimo...

Somma. Domani aprono le scuole, ma non plesso Bosco

SOMMA VESUVIANA. Domani apertura delle scuole a Somma Vesuviana con un evento davvero speciale! Si riparte dalla memoria storica. Di Sarno: “Apriranno tutte le scuole...

Covid al Comune di Marigliano. Il sindaco: “Negativi i tamponi ai dipendenti”

Marigliano. Dopo il caso di un dirigente comunale positivo al Covid i cittadini erano, giustamente, allarmati. Sulla vicenda interviene il sindaco Giuseppe Jossa con...

Casamarciano. Il sindaco vara la nuova giunta. Entrano Appierto, Piscitelli, Restaino e Tortora

Casamarciano. Ad una settimana esatta dalla vittoria, a Casamarciano il neo sindaco Carmela de Stefano presenta la giunta. Con lei nell'esecutivo entrano Antonio Restaino...

Mariglianella. Il sindaco Russo nomina la giunta

Mariglianella. Il Sindaco di Mariglianella, Dott. Arcangelo Russo, con un manifesto dello scorso 25 settembre ha reso noto alla Cittadinanza, a norma di legge,...
- Advertisment -