sabato 1 Ottobre 2022
HomePoliticaConfronto tra i candidati alle primarie, domenica si vota

Confronto tra i candidati alle primarie, domenica si vota

SOMMA VESUVIANA. Confronto tra i candidati alle primarie del centrosinistra. E’ stato fissato per martedì 8 aprile alle ore 19:45, all’interno della sala Santa Caterina in piazza F. De Martino (già piazza Trivio).

Presenti, dunque, Gennaro Auriemma, Crescenzo De Falco, Lorenzo Metodio, Salvatore Esposito, Giuseppe Auriemma e Salvatore Rancella, a moderare il dibattito la giornalista de “Il Mattino”, Nicoletta Romano. Poi domenica 13 aprile, dalle 9 alle 21 la parola passerà agli elettori che potranno votare in tre seggi (nella sede del Pd sempre in piazza, a via Pomigliano (nel centro letture Huck Finn e Rione Trieste in un gazebo). Per votare è necessario esibire un valido documento di identità e la tessera elettorale dalla quale si evinca il seggio elettorale assegnato (coloro sprovvisti di tessera elettorale per motivi anagrafici sono esonerati dalla presentazione della medesima).

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti