venerdì 17 Settembre 2021
HomeCronacaControllo del territorio, due arresti, decine di denunce e contravvenzioni da parte...

Controllo del territorio, due arresti, decine di denunce e contravvenzioni da parte dei carabinieri

NOLA. Un capillare controllo del territorio nel Nolano da parte dei carabinieri si è concluso con due arresti, alla denuncia di 10 persone, mentre sono state elevate circa 70 contravvenzioni per violazione al codice della strada. Coinvolti nei controlli, inoltre, i militari delle stazioni San Gennaro Vesuviano, Piazzolla di Nola, di Cimitile e di Roccarainola.

Diversi i reati contestati alle persone fermate da parte dei militari della Compagni di Nola. In particolare, la pattuglia dell’aliquota radiomobile nel corso di un controllo ha denunciato un cittadino ucraino privo di permesso di soggiorno, resosi responsabile, inoltre, anche di ricettazione, uso di atto falso e guida senza patente. Denunciato per detenzione di oggetti atti ad offendere, invece, un cittadino italiano. I militari della radiomobile hanno denunciato una persona per detenzione di tle di contrabbando.

Due arresti nella località Boscofanfone domenica notte. Il nucleo radiomobile ha sorpreso e arrestato due ucraini per tentato furto.  Biiak Vasil, 32 anni, Vitaly Kinashchuk, 45 anni, entrambi pregiudicati, i due erano intenti a tagliare un’inferriata di un casolare agricolo, presumibilmente per asportarvi il trattore e gli attrezzi agricoli. Coli in flagrante dai militari durante servizio di perlustrazione sono stai arrestati e condannati in direttissima. L’arresto è stato convalidato.

I carabinieri della stazione di San Gennaro Vesuviano, hanno denunciato una persona per guida senza patente e un cittadino del Bangladesh sul territorio italiano illegalmente oltre a una persona per uso di atto falso e una persona per furto e violazione di domicilio. Denunciato dai militari di Piazzolla di Nola una persona per uso di atto falso. A Cimitile due denunciati rispettivamente per furto e tentato furto. I carabinieri della stazione di Roccarainola nel corso dei controlli hanno denunciato una persona per atti persecutori. E durante il medesimo servizio, inoltre, sono state segnalate quattro persone alla Prefettura di Napoli quali consumatori di stupefacenti.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti