sabato 26 Settembre 2020
Home Cronaca Covid-19. 2 nuovi contagi a Somma, don Nicola: "Non additiamoli"

Covid-19. 2 nuovi contagi a Somma, don Nicola: “Non additiamoli”

SOMMA VESUVIANA. Covid-19, due nuovi contagi a Somma Vesuviana. Il parroco della parrocchia San Michele Arcangelo: “E’ partita la caccia agli untori”.

Altri due casi risultati positivi al Covid-19 a Somma Vesuviana, il bilancio dei contagiati attualmente è di cinque pazienti. Fortunatamente i primi tre casi sono in buona salute come ha comunicato il sindaco Salvatore Di Sarno in diretta Facebook questa mattina, in costante contatto con loro. Purtroppo anche a Somma, come nei Comuni limitrofi è scattata la caccia all’untore, ossia la disperata ricerca di alcuni cittadini a scoprire i nomi dei contagiati “in barba al significato” di tutela della privacy. Ed è il parroco don Nicola De Sena che lancia un appello per mettere fine a quello che sta accadendo: “ll  sindaco di Somma Vesuviana ha comunicato di nuovi casi di contagio per covid-19 e subito, in maniera immediata, è partita la caccia agli untori (ricordate i Promessi Sposi?) Incuranti della legge sulla privacy e del buon senso (per non creare ulteriore panico), si vogliono svelate le identità, ma solo perché si pensa alla propria salute. Sarebbe meglio assumere un atteggiamento più cristiano di rispetto e compassione per questi nostri fratelli e sorelle (e non numeri) che stanno affrontando questa difficoltà. Li possiamo aiutare con la nostra preghiera e con il nostro impegno di restare a casa.  Invece molti sembrano fregarsene della vita degli altri, ormai ognuno pensa a salvare la propria. Collaboriamo con l’Amministrazione mantenendo un’attenzione elevata per questa emergenza, evitiamo inutili uscite…tanto, diciamoci la verità, i nomi dei contagiati li conoscete già!  E se allora sappiamo la loro identità, non additiamoli come appestati, non facciamo ricadere la colpa su di loro. Questo non è umano! Preghiamo per loro e, se sono nostri conoscenti, chiamiamoli e rechiamo loro parole di speranza e conforto. Se sentite la stanchezza, se avvertite la paura, se l’angoscia vi appesantisce il cuore, potete sempre chiamarmi. Sono sempre a disposizione di tutti, perché il conforto del Signore sia balsamo agli afflitti. Però, dal profondo del cuore lo dico, Basta con la caccia agli appestati. Vi auguro ogni bene, se saremo uniti, sconfiggeremo anche questo virus”.

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Premio San Gennaro Day 2020: cambio location per condizioni meteo sfavorevoli

PREMIO SAN GENNARO DAY 2020 Domenica 27 settembre ore 20.30 al TEATRO POLITEAMA via Monte di Dio, 80 - Napoli A causa delle sfavorevoli condizioni meteo,...

Celebri Cori d’Opera dell’Ottocento a Palazzo Reale

NAPOLI. Si è inaugurata con un concerto jazz nel Cortile delle Carrozze del Palazzo Reale di Napoli la prima edizione della rassegna di concerti,...

Concorso Internazionale di Canto Lirico, 11esima edizione a Ravello

RAVELLO. Riparte, l’Undicesima Edizione del Concorso Internazionale di Canto Lirico Ravello Città della Musica, finanziato dalla Regione Campania con Fondi POC 2014-2020 dopo l’interruzione...

GPS, Villani interroga Azzolina: “Intervenga sulle anomalie”

ROMA. La Deputata del MoVimento 5 Stelle Virginia Villani interroga (interrogazione a risposta scritta 4/06819) il Ministro dell'istruzione, Lucia Azzolina in merito all'attuazione delle...

Nuovo clan a Torre Annunziata. Nel blitz 12 gli arrestati

TORRE ANNUNZIATA. L'operazione è stata condotta dal personale della Squadra Mobile, dai carabinieri del Gruppo di Torre Annunziata e dagli agenti del commissariato doplontino...
- Advertisment -