lunedì 8 Marzo 2021
Home Cronaca Covid-19. Decesso a Bacoli, il sindaco: "La città piange un suo figlio"

Covid-19. Decesso a Bacoli, il sindaco: “La città piange un suo figlio”

BACOLI. Decesso da Covid-19, il sindaco Josi Gerardo Della Ragione: “ La città piange un suo figlio, un suo fratello. Possa riposare in pace.

E’ morto il paziente bacolese affetto da Covid-19, a darne notizia il sindaco Josi Gerardo Della Ragione. “Non ce l’ha fatta il nostro concittadino che, qualche giorno fa, era risultato positivo al Coronavirus. Sono affranto, come tutti voi. È una notizia che ci riempie di grande tristezza. Mi stringo, a nome dell’intera comunità di Bacoli, al dolore della famiglia. Perché siamo un grande popolo. I familiari hanno ricevuto il tampone. E sono in isolamento, in attesa dei risultati. Stanno bene. Mi sento quotidianamente con loro e non gli farò mancare la vicinanza delle istituzioni. Mai. La città piange un suo figlio, un suo fratello. Possa riposare in pace. Mi permetto di invitare ognuno di noi ad una riflessione attenta. Quello che vediamo in tv, lo strazio che ci arriva dalla Lombardia, la sofferenza di migliaia famiglie, non è lontana da noi. Le misure che sto adottando, anche dure, spesso più restrittive di quelle nazionali e regionali, sono assunte esclusivamente a difesa della popolazione. A partire dalla chiusura dei negozi, dai limiti di orario, dai controlli a tappeto con i posti di blocco, dalla chiusura di ogni spazio pubblico. Voglio tutelare la salute della popolazione. Null’altro. Per evitare il contagio. Comprendo quindi i disagi, enormi. Ma devo difendervi, ad ogni costo. State a casa. Dobbiamo essere uniti, anche nel sacrificio. Vi prometto che ce la facciamo.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti