sabato 22 Gennaio 2022
HomeAttualitàCovid-19. Dema, bonus per chi va a lavorare: protesta dei sindacati

Covid-19. Dema, bonus per chi va a lavorare: protesta dei sindacati

SOMMA VESUVIANA. Bonus di 100 euro agli operai che si presentano in fabbrica durante l’emergenza del coronavirus, sindacati in rivolta.

Sindacati sul piede di guerra per la decisione di dare un extra bonus di 100 euro agli operai della Dema di Somma Vesuviana che si presentano in fabbrica a lavorare durante l’emergenza coronavirus “su richiesta dell’azienda” . “Chiediamo pertanto il pieno coinvolgimento degli RLS/RSU soprattutto in questo momento di emergenza COVID-19 dove l’attenzione alla salute e al lavoro in sicurezza non può essere scambiato con 100 euro” è quello che si legge nel comunicato diramato della FIM-CISL e poi ancora: “Come Fim non ci opporemo mai alla remunerazione dei lavoratori tramite premi o indennità ma crediamo sbagliata sia la forma che il momento”. Nello stesso verso anche la UILM che afferma: “Che la contingente situazione di emergenza non possa giustificare condotte unilaterali da parte dell’azienda anche in merito all’erogazione di extra bonus che vadano a premiare i lavoratori presenti in azienda, pur essendo in coerenza con la linea governativa”. La Uilm ribadisce la condivisione come via maestra e sottolinea l’iniziativa dei lavoratori di devolvere la somma dell’extra bonus a sostegno delle strutture ospedaliere impegnate nell’emergenza Covid-19. Dura la linea della FIOM-CGIL: “Siamo alla monetizzazione della salute e della sicurezza al tempo del Covid-19” scrivono nella nota e poi ancora affermano la volontà di valutare “nei prossimi giorni tutte le iniziative da mettere in atto”.

 

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti