venerdì 23 Aprile 2021
HomeAttualitàCovid, Confapi: vaccinazioni aziendali per ripartire in sicurezza

Covid, Confapi: vaccinazioni aziendali per ripartire in sicurezza

Il presidente Raffaele Marrone: «Richiesta inoltrata alla Regione Campania»

NAPOLI – Confapi Campania e Confapi Napoli insieme per avviare le vaccinazioni aziendali e poter riprendere, in sicurezza, il funzionamento dell’intero comparto produttivo regionale.

«Si tratta di una proposta che abbiamo avanzato alla Regione Campania – spiega il presidente Confapi Napoli, Raffaele Marrone – per consentire alle Pmi di accelerare le campagne di vaccinazione dei propri dipendenti e di poter iniziare a sviluppare nuovamente un ciclo virtuoso di sviluppo e di crescita del territorio».

«L’emergenza sanitaria è innegabile e diamo atto a tutti gli attori istituzionali, in primis la Regione Campania, di aver svolto un difficile ruolo di coordinamento – ha continuato Marrone – ma ora, come ha giustamente ribadito anche il premier Mario Draghi, è fondamentale pianificare la ripartenza. I vaccini aziendali sono stati proposti, per la prima volta, nel dicembre scorso dal presidente Confapi, Maurizio Casasco, raccogliendo da subito importanti adesioni. E noi oggi lavoriamo nel solco di quell’idea. E proprio al presidente Casasco, eletto all’unanimità numero uno di Cea-Pme, la confederazione europea delle Piccole e medie imprese, – ha concluso Marrone – vanno oggi i nostri auguri di buon lavoro».

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti