mercoledì 24 Luglio 2024
HomePoliticaCovid. Un albero per ogni napoletano deceduto, la proposta di Simeone

Covid. Un albero per ogni napoletano deceduto, la proposta di Simeone

NAPOLI. La proposta è stata inoltrata oggi dal Consigliere comunale Nino Simeone al sindaco di Napoli Luigi de Magistris e all’assesore al Verde Luigi Felaco.

Un omaggio che ricordi tutti i cittadini di Napoli vinti dal Covid-19, è questa la proposta del Consigliere di opposizione dell’Amministrazione comunale di Napoli Nino Simeone. Un albero da piantare per ogni napoletano deceduto, con una targa che ricordi il suo nome e che onori la sua memoria. Simeone avrebbe anche già individuato il posto per l’omaggio, il parco dei Camaldoli nei pressi dell’Ospedale Cotugno, “simbolo di trincea” e di lotta al coronavirus per tutti i partenopei. La proposta è stata inoltrata al sindaco Luigi de Magistris dal Consigliere di minoranza oggi sabato 30 maggio. “Napoli come altre città ha pagato la pandemia con ben 126 morti. Un dato che rispetto ai numeri delle città del nord è sicuramente più basso, ma che comunque ha colpito fortemente tante famiglie napoletane” spiega Simeone e continua:“famiglie che non hanno neppure potuto dare un ultimo saluto ai loro congiunti, morti in solitudine. Ho pensato perciò di scrivere una nota al sindaco ed all’assessore al verde, proponendo, così come già avvenuto in altre città italiane, di dedicare un albero ad ogni nostro concittadino defunto per Covid-19. Un albero da piantumare ex novo o anche già esistente, su cui appore, di concerto con i famigliari dei defunti, una targa personalizzata. Ho anche pensato che l’area più idonea potrebbe essere quella del Parco dei Camaldoli, ubicato in prossimità del Cotugno, che in tema Covid -19 che ha rappresentato un simbolo nazionale di struttura ospedaliera di eccellenza ed efficienza per tutta l’Europa.”

Sostieni la Provinciaonline

Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permettete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi. Clicca qui e aiutaci ad informare ⬇️.

Articoli recenti

Rubriche