giovedì 6 Ottobre 2022
HomeEconomiaCrisi gas, Arte rilancia acquisti centralizzati. Lunedì incontro con Castelli

Crisi gas, Arte rilancia acquisti centralizzati. Lunedì incontro con Castelli

Nell’incontro svoltosi il giorno 14 settembre u.s. a Napoli tra il Ministro Luigi Di Maio ed una delegazione di ARTE, associazione nazionale più rappresentativa degli operatori del settore dell’energia elettrica e del gas, composta dal Presidente Marco Ferraresi di Arcadia Energia, Diego Pellegrino di Eroga Energia Srl, Antonio Alfano di Alfano energia SpA, Antonio Vitale di Enega SpA e l’Avv. Mario Italiano, è stata presentata una proposta volta a fronteggiare il vertiginoso aumento del prezzo del gas e dell’energia elettrica.

La soluzione prospettata, illustrata nel dettaglio dall’Avv. Mario Italiano, consisterebbe nell’introduzione di un meccanismo di centralizzazione degli acquisti dei quantitativi di gas necessari al fabbisogno nazionale, attraverso l’Acquirente Unico o altro Ente a partecipazione pubblica, sulla base di un prezzo in grado di garantire i costi effettivi sostenuti dalle società fornitrici unitamente ad un’equa remunerazione. Misura che troverebbe un’applicazione transitoria sino a quando il mercato non si sarà nuovamente stabilizzato.

Altra emergenza emersa nell’incontro e che necessità di una soluzione nell’immediato per evitare il default di molti operatori, è il forte inasprimento del sistema delle garanzie che quest’ultimi devono prestare verso il mercato causato dalla contrazione dei prezzi e dalle possibilità di rateizzazione concesse ai clienti finali.

Dopo l’interessamento dell’On. Di Maio e verificata la fattibilità delle proposte, il medesimo Ministro ha sollecitato il Governo, per il tramite del Viceministro dell’Economia e delle Finanze On. Laura Castelli, ad approfondire la percorribilità delle misure correttive sopra descritte da strutturare in un apposito provvedimento.

Le proposte avanzate da ARTE, già in corso di elaborazione presso gli uffici ministeriali, saranno approfondite nell’ambito della riunione che si svolgerà il giorno 19 settembre p.v., in modalità call conference, tra il Viceministro Castelli e la medesima delegazione di ARTE.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti