mercoledì 8 Dicembre 2021
HomeCultura e SpettacoliDacia Maraini si racconta a Gioconda Marinelli in 'Alfabeto Quotidiano'

Dacia Maraini si racconta a Gioconda Marinelli in ‘Alfabeto Quotidiano’

Roma.“Alfabeto quotidiano” , il libro di Gioconda Marinelli e Dacia Maraini edito Marlin editore.

Gioconda Marinelli e Dacia Maraini, fonte foto web
Gioconda Marinelli e Dacia Maraini, fonte foto web

Un’intima intervista di Gioconda Marinelli ad una delle scrittrici contemporanee più apprezzate: Dacia Maraini. “Alfabeto Quotidiano” della Marlin Editore di Tommaso e Sante Avagliano, non è un semplice libro ma una narrazione semplice e profonda sulla vita della grande scrittrice, i suoi pensieri e le sue riflessioni sono gocce socio-antropologiche alle quali tutti dovremmo bere. É la stessa Marinelli che nella prefazione scrive: “Sorprendente e unico è il modo in cui lei, da instancabile e preziosa artigiana, opera e a volte scherza con le parole, che scorrono fluide, senza mai stagnare”. Un dialogo che inizia seguendo l’alfabeto e in base alle lettere di turno la Marinelli riesce ad associare una parola (ad esempio si parte con la A di abitudini per finire alla Z di zonzo) e così centra la domanda. Parole quotidiane che danno vita a ricordi, abitudini, emozioni e riflessioni; un “gioco di vocabili” come scrive la stessa Maraini che compongono il puzzle dell’esistenza non solo della scrittrice ma è un imput per qualsiasi lettore curioso di addentrarsi nella rete delle parole. Nulla è trascurato, in 250 parole ad “un ritmo incalzante” la Maraini si racconta, piace nella sua naturalezza, nel suo essere tremendamente vera di fronte ad una amica, che con lei riesce a sviscerare la magia di un alfabeto per nulla noioso.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti