lunedì 8 Marzo 2021
Home Politica 'Dad e didattica in presenza, alle famiglie la scelta", proposta di Simeone

‘Dad e didattica in presenza, alle famiglie la scelta”, proposta di Simeone

NAPOLI. Riceviamo e pubblichiamo nota inviata dal consigliere comunale di Napoli Nino Simeone, presidente della commissione Trasporti al Comune: “Ho chiesto al Prefetto e al Presidente De Luca di dare alle famiglie napoletane la possibilità di scegliere tra Dad e Didattica in presenza”
“Il rientro a scuola preoccupa tutti: genitori, studenti, docenti, dirigenti scolastici e personale della scuola. La mobilitazione di persone attorno alla scuola tocca quasi ogni famiglia di Napoli e provincia” E’ quanto afferma il presidente della Commissione Mobilità del Comune di Napoli Nino Simeone. “Ho verificato personalmente – spiega – come credo tutti, gli assembramenti in entrata e in uscita dagli istituti scolastici, degli alunni e dei genitori. Conosciamo le condizioni in cui sono costretti a muoversi i presidi: poco personale, numero esiguo di docenti, problemi strutturali agli edifici. C’è poi l’aspetto del trasporto pubblico: gli autobus a Napoli sono pieni, i protocolli non sono adeguati e spesso difficilmente rispettabili nonostante la buona volontà dei lavoratori e dei cittadini”. “Infine – prosegue il consigliere comunale – corre l’obbligo di sottolineare le problematiche legata alla viabilità cittadini, che inevitabilmente si ripercuotono sul servizio di trasporto pubblico. Tutte queste vicende, in primis la preoccupazione delle famiglie per la riapertura delle scuole, non devono farci sottovalutare l’enorme rischia a cui andiamo incontro. Non vorrei che riaperture improvvise e “improvvisate” mettano a rischio il grande lavoro di prevenzione e buon senso finora messo in campo dalla Regione Campania e dagli organi di sicurezza coordinati dalla Prefettura, che hanno sempre optato per l’equilibrio tra il diritto alla salute e quello all’istruzione. Non si comprende, dunque, il motivo per cui alle famiglie non è concesso libertà di scelta sul tipo di didattica per i propri figli. Ho chiesto a ciascuno per le proprie competenze, di valutare la possibilità di rendere la Dad una libera scelta di ogni famiglia. Come già avviene per i soggetti ritenuti fragili. Le scuole sono aperte – conclude Simeone – diamo la possibilità ai genitori per l’anno in corso di scegliere se proseguire con la Dad o in presenza”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti