mercoledì 8 Dicembre 2021
HomeCronacaDal Comune di Somma una mail fake per bloccare Avviso per un'assunzione,...

Dal Comune di Somma una mail fake per bloccare Avviso per un’assunzione, indagano i carabinieri

SOMMA VESUVIANA. Un giallo degno una spy story, e che ora è nero su bianco su un foglio finito sulla scrivania dei carabinieri della Stazione di Somma Vesuviana che dovranno indagare e capire cosa è accaduto. Tutto gira intorno ad una denuncia presentata ai militari da due funzionari del Comune di Somma Vesuviana. I due hanno denunciato che con una mail fake è stato bloccato un avviso pubblico che sarebbe dovuto uscire sulla Gazzetta Ufficiale martedì e che riguardava “La selezione per mobilità volontaria di 1 posto di istruttore di Vigilanza”. L’avviso era praticamente l’ennesimo tentativo avviato dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Salvatore Di Sarno per “mandare via” l’attuale comandante della polizia locale. Una questione su cui nei mesi scorsi si è tanto discusso, vedi interrogazioni consiliari

Comandante della polizia locale, ecco gli errori del segretario comunale evidenziati da 4 consiglieri


e spaccature in seno alla maggioranza. Ma a mettere la parola fine a questa querelle sembrava essere arrivato il parere del collegio dei Revisori dei Conti che in risposta ad una segnalazione del consigliere comunale Giuseppe Nocerino (il 12/11/2021) vietava al responsabile della Posizione Organizzativa n° 1 di “effettuare nuove assunzioni con qualsiasi modalità e procedura nel corso dell’esercizio finanziario 2021, a causa della mancata adozione del Piano delle Performance 2020 che determina in capo alle amministrazioni inadempienti il divieto di procedere ad assunzioni, anche per lavoro flessibile, pena le conseguenti ricadute in termini di responsabilità amministrativa, disciplinare ed erariale”.
Ma questo non doveva aver convinto i consiglieri comunali che hanno continuato a spingere affinchè l’avviso venisse pubblicato in Gazzetta, tanto che il segretario comunale (anche sulla sua nomina a responsabile di Po 1 vi è stato un parere negativo dal Collegio dei Revisori dei Conti rispetto alla incompatibilità tra i suoi diversi ruoli) aveva comunque richiesto la pubblicazione dell’Avviso di selezione (indetto con determinazione n.616 del 11/11/2021), per 30 giorni sulla Gazzetta Ufficiale. L’avviso, dunque, doveva essere pubblicato questo martedì. L’indomani i funzionari che hanno presentato denuncia in caserma scoprono, contattando la Gazzetta, che la pubblicazione era stata bloccata con una mail, mail che stranamente riportava il giusto numero di protocollo, ma come mittente il nome e cognome di uno dei dipendenti comunali, ma l’indirizzo apparteneva ad una mail “falsa” creata probabilmente ad hoc da chi voleva bloccare l’avviso. Ma chi avrebbe voluto questo?
Si tenga conto che da quanto sappiamo l’intento dell’amministrazione comunale era quello di far pubblicare l’avviso per un nuovo istruttore di vigilanza, ma che qualche giorno prima che fosse pubblicato qualcuno deve aver cambiato idea. Pare che tra le due date sia intervenuta un’altra lettera. Scritta proprio al segretario in cui si rammentava il parere dei Revisori la richiesta di pubblicazione non poteva essere effettuata. Ma questo non è piaciuto ad una parte della maggioranza di governo cittadino, e in municipio le liti sull’argomento non sono passate inosservate. Ora il misterioso autore della mail fake finirà sotto la lente delle verifiche effettuate dai militari che a riguardo dovranno poi relazionare la procura di Nola.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Gabriella Bellini
Gabriella Bellini è nata a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2019 il premio Napoli Cultural Classic "Donna straordinaria, esponente della stampa locale che attraverso la sua autentica e graffiante penna racconta il nostro territorio anche fuori dai confini. Sempre attenta alla realtà politico-sociale che analizza con puntualità e chiarezza, riesce a coniugare la divulgazione al grande pubblico con l'obiettività suggerita dalla grande esperienza umana che l'accompagna".

Articoli recenti