venerdì 14 Maggio 2021
HomeCultura e SpettacoliAl DAMA Museum “Hallo Fabrizia”: la personale di Gisela Robert

Al DAMA Museum “Hallo Fabrizia”: la personale di Gisela Robert

CAPUA. Un nuovo appuntamento con l’arte al Daphne Museum Art di Capua. Dopo aver inaugurato la stagione espositiva 2014 con il successo di “Vita sulle Punte” (la personale di Samanta Sollima), il DAMA Museum di Capua si prepara ad ospitare la mostra d’arte “Hallo Fabrizia” della pittrice Gisela Robert, a cura di Antonio Geirola.
La mostra sarà inaugurata il 29 marzo alle ore 18,30 e sarà aperta al pubblico fino al 13 aprile negli orari di apertura del Museo di Arte Contemporanea di Capua (struttura museale che ospita anche gli spazi espositivi del DAMA).
La personale è concepita come una vera e propria esplosione di luci e colori, con la quale l’artista tedesca vuole dedicare un omaggio alla memoria della scrittrice e poetessa Fabrizia Ramondino, sua grande amica scomparsa nel 2008.
Le opere di Gisela appartengono al campo dell’Arte Informale, la quale rifiuta qualsiasi tipo di forma, figurativa o astratta, e utilizzano diversi mezzi espressivi, dalla pittura alla scultura. La mostra “Hallo Fabrizia”, grazie alle eleganti e complesse opere pittoriche che la compongono, caratterizzate da raffinati e armoniosi cromatismi capaci di evocare sensazioni forti e allo stesso tempo eteree, lascerà un segno indelebile nella memoria dei visitatori, che ne rimarranno certamente affascinati.
Nata a Wuppertal in Germania nel 1943, Gisela ha studiato alla scuola di ceramica di Landshut e all’Accademia di Belle Arti di Koln, con Friedrich Vordemberger e Karl Marx. Negli anni ’60 inizia la sua attività artistica con le prime esposizioni personali e collettive a Wuppertal e Koln e compie diverse esperienze di viaggio e di studio in Grecia, Italia, Spagna, Francia ed Egitto. Dal 1970 risiede a Roma e poi a Napoli dove, oltre a proseguire la propria attività artistica, ha tenuto lezioni nell’ambito dei corsi professionali indetti dalla regione Campania dedicati a ceramica, legatoria, falegnameria, e libera espressione. Dall’inizio degli anni ’80 intensifica la sua attività espositiva partecipando a numerose mostre in Italia e all’Estero e ottenendo diversi premi e riconoscimenti.
Con la presenza al DAMA Museum di Capua, il lungo percorso artistico di Gisela Robert si arricchisce di un’altra importante tappa: la prestigiosa struttura museale creata da Evan De Vilde, padre dell’Archeorealismo, che già ha ospitato artisti di fama nazionale e internazionale, candidandosi a divenire un importante punto di riferimento per il mondo dell’arte campana.
Per informazioni e orari visita il sito: www.damamuseum.com

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti