venerdì 21 Gennaio 2022
HomeAttualitàDavid Sassoli, l'omaggio del Padiglione Italia all'Expo Dubai

David Sassoli, l’omaggio del Padiglione Italia all’Expo Dubai

DUBAI- “Grazie David Sassoli”. Con questo messaggio, il Padiglione Italia all’Expo 2020 Dubai ha voluto rendere omaggio al presidente del Parlamento Europeo scomparso questa notte. La frase illumina questa sera la facciata d’ingresso al percorso espositivo del padiglione all’esposizione universale.
Per la scomparsa di Sassoli “stiamo ricevendo tantissimi messaggi di vicinanza da tutti i commissari generali dell’Expo, una cosa che ci colpisce molto”, ha detto il commissario generale per l’Italia all’Expo, Paolo Glisenti. “Abbiamo voluto ricordare David Sassoli sulla facciata del Padiglione perché era un grande europeista e un italiano dell’Italia globale. E in un evento globale come Expo, abbiamo pensato fosse giusto ricordarlo a tutti i nostri visitatori che passano di fronte alla nostra facciata oggi, in segno di stima, rispetto e riconoscenza per tutto quello che ha fatto”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti