sabato 4 Febbraio 2023
HomeAttualitàDefibrillatore alla Protezione civile, il dono dei Padri Domenicani dell’Arco

Defibrillatore alla Protezione civile, il dono dei Padri Domenicani dell’Arco

SANT’ANASTASIA. La comunità dei Padri Domenicani di Madonna dell’Arco ha voluto donare alla Protezione Civile di Sant’Anastasia un defibrillatore, prezioso strumento salvavita – idoneo per essere utilizzato in caso di emergenze su adulti e bambini – che andrà ad accrescere la dotazione del nucleo locale di volontari capeggiato da Filippo Fragliasso.

Il dono è stato consegnato dalle mani del Rettore padre Alessio Romano ieri sera, in occasione della celebrazione eucaristica di ringraziamento voluta proprio dalla Protezione Civile, con la presenza dei volontari, dell’assessore Fernando De Simone e del sindaco Lello Abete.
«Ho voluto, durante la funzione religiosa, ringraziare i volontari per il lavoro che ogni anno svolgono per il Santuario il giorno del Lunedì in Albis – spiega padre Alessio Romano – e per tutti gli interventi quotidiani sul territorio, estendendo l’apprezzamento a tutti i nuclei delle città limitrofe. La loro è una missione d’amore altruistico che spesso porta a mettere a rischio la propria stessa vita per donarsi agli altri».
Alla funzione religiosa erano presenti anche i delegati del Santuario per le associazioni dei battenti, insieme a numerosi esponenti delle associazioni della Madonna dell’Arco. Loro hanno voluto augurare una buona fine anno e un altrettanto buon 2019 al Rettore, in rappresentanza di tutta la comunità Domenicana. I doni delle associazioni per padre Alessio Romano sono stati un dipinto ad olio che raffigura la Vergine dell’Arco e una stola per la celebrazione eucaristica con l’immagine della Madonna.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti