giovedì 28 Gennaio 2021
Home Attualità Del Giudice(ex preside): "Il terzo circolo assegnato in reggenza"

Del Giudice(ex preside): “Il terzo circolo assegnato in reggenza”

SOMMA VESUVIANA. Riceviamo e pubblichiamo la lettera dell’ex preside della scuola San Giovanni Bosco Francesco Del Giudice.

“E le stelle stanno a guardare così come il Comune di Somma Vesuviana, incapace di progettare un piano di razionalizzazione della rete scolastica. In data 13 Agosto c.m. l U.S.R. della Campania ha
invitato i DD.SS. a presentare, qualora interessati, la domanda di reggenza in altre scuole. Nell’ elenco delle scuole disponibili; è il 3° circolo didattico di Somma Ves.na. Non mi sono meravigliato più di
tanto. Ho invitato, in qualità di Coordinatore Scuola del PD, per ben due volte negli anni scorsi con lettere inviate al Sindaco e al Consiglio Comunale a prendere in considerazione una razionalizzazione
della rete scolastica con riferimento specifico al 3°Circolo perché per l’ autonomia amministravo-didattica non c’ erano ormai i numeri necessari. La richiesta era sostenuta dall’allora Segretario del mio
partito dott. Giuseppe Auriemma, e dall’intero direttivo del Partito Democratico. Tra qualche giorno a decorrere dal 1°settembre c.a. il 3°circolo didattico non avrà più l’autonomia didattico-amministrativa e
verrà assegnato in reggenza. Il D.S.G.A. dovrà essere trasferito così pure un assistente amministrativo e un collaboratore scolastico, con presumibile nocumento per un’ordinata attività didattica. Si perdono
quattro o cinque posti di lavoro. Il Comune di Somma Vesuviana poteva prevedere tutto questo!!! Perché non l’ha fatto? Era stato anche con professionalità e competenza messo sull’avviso che ciò
sarebbe accaduto. Poi ci si lamenta che le istituzioni sono assenti e qualche partito o movimento politico con demagogia, strumentalizzazione e qualunquismo cavalca l’onda del malcontento.”

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

- Advertisment -