mercoledì 28 Settembre 2022
HomeAttualitàEcco la denuncia del Pd sui brogli e il file audio (ASCOLTA)

Ecco la denuncia del Pd sui brogli e il file audio (ASCOLTA)

>h4>Sant’Anastasia. Una denuncia per compravendita di voti è stata presentata ieri mattina in Procura dai consiglieri comunali del Pd Giuseppe Maiello e Raffaele Coccia. Ecco di seguito il testo:

I consiglieri del Pd già eletti, Maiello e Coccia, nell’esposto indirizzato alla Procura della Repubblica di Nola hanno denunciato che “durante le amministrative del 25 maggio pervenivano ai rappresentanti di lista nei seggi, segnalazioni di presunte attività finalizzate ad ottenere preferenze per alcuni candidati in cambio di somme di denaro, buoni pasto, buoni benzina e alimenti”. E poi fanno riferimento ad un file audio che in queste ore sta scatenando aspre polemiche, si tratta di una registrazione pubblicata dalla pagina Facebook “Sant’Anastasia oggi” nella quale si sentono “voci femminili non identificate”, come spiega anche la denuncia del Partito Democratico, “le quali raccontavano un corresponsione in cambio di voto della somma di euro 100,00 o di 7kg di carne”.
Pertanto chiedono alla Procura di indagare.
Il file audio in questione è quello pubblicato da Ciro Colombrino, fotografo e creatore della pagina Facebook Sant’Anastasia oggi. Qui la possibilità di ascoltarlo:

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti