sabato 4 Dicembre 2021
HomeAppuntamentiDetenute sfilano con abiti Molaro alla kermesse "E' moda..Pozzuoli"

Detenute sfilano con abiti Molaro alla kermesse “E’ moda..Pozzuoli”

Egea - Black Friday

POZZUOLI. Tanta moda, cultura e arte nella terra più leggendaria del territorio campano “l’antica puteoli”. Due detenute del carcere di Pozzuoli, dopo un corso di perfezionamento frequentato nella casa circondariale, per la kermesse “E’ moda..Pozzuoli”, sfilano con abiti griffati Molaro.

Esplode l’alta moda nell’antica terra puteolana, sabato 27 settembre nella cornice di Piazza del Mare, con l’evento “E’ moda..Pozzuoli” patrocinata dal Comune di Pozzuoli, la Provincia di Napoli, la Regione Campania e Pro Loco. La passerella ha visto l’alternarsi di sette stilisti d’alta moda Nino Lettieri, Danila Dubuà, Impero Couture, Le chic di sfiorami, Vanity Couture , Ferdinand e Gianni Molaro. Proprio durante la sfilata del poliedrico e amatissimo Molaro,  in ultimo come grandi e speciali modelle, hanno sfilato due detenute del carcere di Pozzuoli uscite occasionalmente proprio per l’evento, dopo aver frequentato all’interno del carcere un corso di portamento. Le storie di Manuela e Francesca non sono molto diverse da quelle delle altre detenute, ma la situazione ha commosso molto il pubblico perché la voglia che trasmettevano le ragazze di ricominciare e vivere una nuova vita era tanta. Condannate a cinque anni di reclusione, ne hanno già scontato tre, rimane solo un biennio, fatto di speranze e prospettive migliori. Hanno respirato la libertà, hanno vissuto un piccolo e magico sogno, riascoltando, rivivendo suoni e visioni di un mondo che ormai era presente solo nei ricordi, indossando i favolosi abiti dell’artista vesuviano sono state principesse indiscusse di una fantastica serata. “Vi ho lasciate e spero di rivedervi tra due anni libere e piene di speranza per il futuro” è il messaggio inviato da Gianni Molaro alle due ragazze e conclude: “Vi voglio bene,  per me doveva essere una serata di moda come tante, voi l’avete trasformata in vera e pura emozione”.  Durante la kermess, anche un momento di riconoscimento infatti sono state premiate personalità che si sono distinte nei campi della moda, della cultura, dello sport, della medicina e della politica con il premio “Eccellenze Campane”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti