venerdì 4 Dicembre 2020
Home Sport Dhs Napoli: è salvezza. Gli azzurri battono la Marca e restano in...

Dhs Napoli: è salvezza. Gli azzurri battono la Marca e restano in serie A

CERCOLA. Dhs Napoli: è salvezza. Gli azzurri battono la Marca anche al Centro Fipav e restano in serie A. La voce dei presidenti: “Obiettivo raggiunto. Anno di esperienza, non faremo più certi errori”.

Si chiude con una goleada la stagione della Dhs Napoli. Dopo l’ampia vittoria maturata in terra veneta, gli azzurri di Ivan Oranges battono nettamente la Marca Futsal anche al Centro Fipav di Cercola per 9-0. Onore agli ospiti che, nonostante fossero ormai tagliati fuori dal discorso salvezza, hanno comunque onorato l’impegno.

- Advertisement -

Gara senza storia, in cui Ivan Oranges concede spazio a tutta la rosa. Al 2’ il palo di Milucci fa da antipasto al gol di Evandro, che arriva al 4’ di gioco. Al 5’ il raddoppio firmato Lucho Gonzalez, su suggerimento di Evandro, che un minuto dopo trova anche la rete del 3-0. Il poker al 7’ porta la firma di Abdala. Al 9’ di gioco esordio assoluto in prima squadra per Gennaro Canneva, l’ultimo talento della cantera napoletana, che ha recentemente risposto alla prima chiamata con la maglia della Nazionale Italiana Under 21. Al giovane laterale bastano appena 44’’ effettivi per timbrare la prima con un gol che vale il momentaneo 5-0. Al 11’ sale in cattedra Galletto che prima sigla il 6-0, poi colpisce una traversa. Nel finale di tempo arrivano le reti di Lucho Gonzalez e Pipolo che chiudono, virtualmente, il match. Nella ripresa i ritmi calano, con gli azzurri che amministrano il vantaggio e tolgono il piede dall’acceleratore. L’ultima rete di giornata è firmata da Abdala, che al 3’ di gioco manda in archivio la stagione azzurra. Finisce 9-0: la Marca saluta la serie A, la DHS Napoli conserva la categoria e può pensare a progettare la terza stagione consecutiva in massima serie.

SALA STAMPA Ai microfoni della DHS Napoli Official Web Tv i Presidenti Massimo Oranges e Luigi Longobardi, massimi dirigenti azzurri con il collega Ciro Veneruso, analizzano la stagione appena andata in archivio. “L’obiettivo era la salvezza – commenta Luigi Longobardi – e lo abbiamo centrato. Certo, speravamo di poter allungare la stagione ai play-off ma non ci siamo riusciti. Ci è mancata un po’ di esperienza e di lucidità nei momenti chiave della stagione. Peccato per qualche scelta sbagliata in avvio di campionato, perché da dicembre in poi la squadra ha carburato e ha dato filo da torcere a tutti, anche nella Final Eight. Ecco, proprio la Final Eight resta il ricordo più bello di questa stagione. Abbiamo giocato due partite spettacolari, in cui ho visto in campo una squadra di veri uomini, prima che atleti. Futuro? Ci sarà. Faremo le cose con la solita oculatezza e progetteremo la prossima stagione con la massima serenità”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Massimo Oranges, come Longobardi alla prima stagione in serie A. “Una categoria sicuramente difficile – questo il pensiero del Presidente – che ci ha subito mostrato la sua durezza. Siamo stati agevolati nella salvezza dalle difficoltà della Marca, ma questo non significa che la stagione sia da buttare. Anzi. La squadra, superato l’impatto iniziale, ha retto il confronto con tutti gli avversari, giocando sempre con cuore e carattere e disputando anche una splendida Final Eight di Coppa Italia. Gli errori commessi quest’anno ci torneranno utili l’anno prossimo. Oggi si chiude la stagione della prima squadra ma mi auguro che le formazioni Juniores e Allievi possano approdare alle Final Eight e puntare allo scudetto, per certificare l’ottimo lavoro che la società, con Stefano Salviati e Federico De Candia, ha portato avanti col settore giovanile”.

DHS NAPOLI-MARCA FUTSAL 9-0 (8-0 p.t.)
DHS NAPOLI: Garcia Pereira, Canneva, Galletto, Bertoni, Pipolo, Evandro, Abdala, Botta, Milucci, Bico, Lucho Gonzalez, Simeone. All. Oranges

MARCA FUTSAL: Martinelli, Haddadi, Sacchet, Santi, Di Guida, De Zen, Diana, Crepaldi, Rebruoub, Ait-Cheikh, Frattin. All. Nuvoletta

MARCATORI: 4’05’’ p.t. Evandro, 5’37’’ Lucho Gonzalez, 6’35’’ Evandro, 7’02’’ Abdala, 9’44’’ Canneva, 11’41’’ Galletto, 14’33’’ Lucho Gonzalez, 14’44’’ Pipolo, 3’15’’ s.t. Abdala

ARBITRI: Rocco De Francesco (Bari), Alessandro Merenda (Reggio Calabria), Nicola Raimondi (Battipaglia)CRONO: Enrico Pagano (Torre Annunziata)

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Paletti in ghisa nel basolato antico, esposto alla Soprintendenza

Somma Vesuviana. Un nuovo esposto per i paletti in ghisa fatti installare dal Comune bucando il basolato del borgo medievale del Casamale. A presentarlo...

Terra dei Fuochi, “Il vice prefetto Romano all’Agenzia di Sviluppo: sancita sinergia per Action Day”

Camposano. L’incaricato per il contrasto al fenomeno dei roghi dei rifiuti in Campania, Filippo Romano, in visita alla sede dell’Agenzia di Sviluppo dei Comuni...

Una messa per ricordare Carmine, vittima del Covid

Somma Vesuviana. In tempi di Covid una preghiera, una presenza in chiesa ( rispettando le norme) é un modo per essere vicini ad una...

Amianto, l’associazione “Il Castello di Cisterna” chiede chiarimenti al sindaco

Castello di Cisterna. Una situazione presente davanti agli occhi di tutti, ora l'associazione "Il Castello di Cisterna", scrive una nota pubblica in cui chiede...

“Giallo Ocra”: il romanzo d’esordio di Giusi De Luca

Napoli. "Giallo Ocra", di Giusi De Luca, un giallo ambientato a Napoli, che fa tappa anche in Provenza. Della Bertoni editore è disponibile...
- Advertisment -