mercoledì 2 Dicembre 2020
Home Sport Dhs Napoli Under 21: il sogno tricolore finisce ai sedicesimi di finale

Dhs Napoli Under 21: il sogno tricolore finisce ai sedicesimi di finale

Dhs Napoli Under 21: il sogno tricolore finisce ai sedicesimi di finale. Al Centro Fipav passa il Torrino, mister Polidoro non cerca alibi: “Hanno meritato loro. Troppi errori individuali, ma il bilancio della stagione è positivo”

Parte bene il Napoli, che va vicino al vantaggio con Arillo e Milucci, ma il portiere ospite Del Ferraro è attento. Il Torrino risponde in ripartenza con D’Orrico, con Simeone che fa buona guardia. Al minuto otto arriva il vantaggio capitolino: Milucci perde palla da ultimo, Sordini ne approfitta e impegna Simeone che poi non riesce a bloccare il tap in di Abbatelli. 0-1. E’ un buon momento per gli ospiti che impegnano ancora Simeone con una punizione di Gattarelli. All’11’ i ragazzi di Venditti trovano anche il raddoppio: triangolo tra Anzalone e Savi, quest’ultimo rientra sul destro, calcia e batte Simeone per il 2-0. La reazione azzurra porta la firma di Arillo e Milucci, col primo che non riesce a superare Del Ferraro e il secondo che non inquadra lo specchio della porta. E’ il preludio al gol che arriva al 12’: grande azione di D’Ammora, passaggio filtrante per Arillo che accorcia le distanze. 1-2. Gli azzurri provano a tornare prepotentemente in partita: serpentina e conclusione di Galletto, Del Ferraro respinge, arriva Milucci di gran carriera ma la sua conclusione termina di poco a lato. Al 19’ l’ultima occasione della prima frazione capita sui piedi dello spagnolo Trabada, ma Simeone fa buona guardia e il Napoli rientra negli spogliatoi sul minimo svantaggio.

- Advertisement -

Nella ripresa il Napoli parte con la giusta accelerazione, ma Calabrese spreca una buona occasione. E’ una serata di episodi negativi, perché non appena gli azzurri sembrano tornare in corsa, arriva il cinismo degli ospiti a ristabilire le distanze. Al 3’ la punizione di Sordini è potente e precisa, Simeone non riesce a coprire totalmente il palo di competenza e i laziali si portano sull’ 1-3. Sotto di due gol, il Napoli si getta in avanti per tentare di riaprire il discorso qualificazione. Al 4’ ci prova Arillo ma il suo destro è impreciso. Nello stesso minuto di gioco Pipolo imbuca ancora per Arillo che trova la nuova risposta di Del Ferraro. Al 7’ gli azzurri accorciano ancora le distanze: stavolta è Galletto, su punizione, a sfruttare il buco giusto nella barriera e portare gli azzurri sul 2-3. Al 9’ schema da calcio d’angolo battuto da Milucci, Arillo ci va di testa, Del Ferraro compie il miracolo col piede. Il Napoli continua ad attaccare, il Torrino serra i ranghi e difende con ordine. Al 15’ Milucci scheggia la traversa, poi Loris Polidoro va all in e rischia il portiere di movimento. La mossa, però, viene immediatamente annullata dal sesto fallo napoletano. D’Ammora manda dal dischetto Sordini che non sbaglia e a quattro minuti dalla fine archivia il passaggio del turno. Un minuto dopo lo stesso numero dieci capitolino sfrutta ancora il piazzato dai dieci metri per portare il Torrino sul 2-5. Nel finale arriva la magra consolazione della terza rete locale: carambola pazzesca tra Del Ferraro e Sordini col portiere che rinvia addosso al compagno di squadra e provoca l’autogol. 3-5, non c’è più tempo. Il Napoli abbandona il sogno scudetto ai sedicesimi di finale.

SALA STAMPA

A fine gara l’analisi di Loris Polidoro, tecnico azzurro, è lucida e oggettiva. “Complimenti agli avversari, che nell’arco degli ottanta minuti hanno meritato il passaggio del turno. Noi, dopo la buona prestazione dell’andata, non siamo stati capaci di cercare la vittoria con convinzione. Abbiamo cominciato anche bene, ma poi non siamo riusciti a costruire con fluidità la nostra manovra, commettendo anche errori grossolani per cercare la giocata personale a tutti i costi. Bilancio? E’ chiaro che tutti si aspettavano qualcosa in più, ma abbiamo centrato l’obiettivo delle Final Eight di Coppa Italia e siamo usciti a testa alta dalla poule scudetto. Ci è mancata solo un po’ di esperienza e serenità nei momenti clou, ma faremo tesoro di questi errori e non li ripeteremo in futuro”.

DHS NAPOLI – ROMA TORRINO 3-5 (1-2 P.T.)

DHS NAPOLI: Simeone, Galletto, Pazzi, D’Ammora, Calabrese, Arillo, Milucci, Pipolo, D’Avalos, Campolongo, Pantanella, Brancati. All. Polidoro

ROMA TORRINO: Del Ferraro, Zito, Trabada, Anzalone, Gattarelli, Abbatelli, D’Orrico, Savi, Santilli, Sordini, Curcio, Matera. All. Venditti

RETI: 3’ p.t. Abbatelli (R), 11’ Savi (R), 12’ Arillo (N); 3’ s.t. Sordini (T), 7’ Galletto (N), 16’ Sordini (R), 17’ Sordini (R), 19’ aut. Sordini (N)

 

 

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Addio a Maria Polise, aveva gestito il I° Tabacchi di Somma

Somma Vesuviana. È mancata all'affetto dei suoi cari Maria Polise, 84 anni, conosciuta come "à Tabbacara". La signora, infatti, aveva gestito per...

CAPRI. Caprisius Gin – Special Edition

Il gin ufficiale dell’isola di Capri lancia con uno spot una bottiglia-gioiello a forma di faraglione “Realizzare la Special Editiondi Caprisius è stata davvero una...

Campania, Patriarca (FI): De Siano lasci coordinamento partito

Il capogruppo regionale: «Basta politica che divide invece di unire». NAPOLI – «Il presidente Silvio Berlusconi è stato chiaro: bisogna rinnovare. Riprendere il dialogo con...

I centri storici: Concorso fotografico bellezze contemporanee

L’organizzazione generale è stata curata dalla Associazione Flegrea Photo in collaborazione con il Comitato Organizzatore, composto da Francesco Soranno, Concetta Marrazzo, Antonio Ciniglio e...

Il Comune buca il pavimento medievale del Casamale. Arci, Legambiente e I.RE.S.CO.L scrivono al Parco

Somma Vesuviana. Il Comune ha bucato il pavimento medievale del Casamale per inserire dei paletti in ghisa. Sulla vicenda intervengono le associazioni Arci...
- Advertisment -