mercoledì 3 Marzo 2021
Home Politica Dirigenti e consiglieri Pd, con loro artisti e operai: "Voteremo NO, ecco...

Dirigenti e consiglieri Pd, con loro artisti e operai: “Voteremo NO, ecco perchè”

POMIGLIANO D’ARCO. Progressisti per il No, il fronte che ha deciso di dire perchè voterà No il prossimo 4 dicembre al REFERENDUM COSTITUZIONALE. Ecco il loro “manifesto” e come aderire al comitato.

Andremo a votare e voteremo NO alla riforma della costituzione

PERCHE’

la costituzione è di tutti e non si approva a colpi di maggioranza;
non abolisce il Senato e non supera il bicameralismo;
il “Senatucolo” conserva poteri importanti, non sarà eletto direttamente dai cittadini e prevede una spaventosa sproporzione di rappresentanza tra le varie regioni;
si passerebbe dal bicameralismo paritario ad un bicameralismo pasticciato, confuso e squilibrato;
non semplifica il procedimento legislativo ma lo rallenta e appesantisce prevedendo al posto dei due attuali iter ben dodici diversi procedimenti di approvazione delle leggi;
non riduce ma aumenta i conflitti di competenza tra Stato e Regioni, tra Camera e nuovo Senato con conseguente incremento dei costi, di lentezze ed inefficienze;
riaccentra in modo esagerato poteri e funzioni a favore dello Stato, crea disparità tra Regioni ordinarie e Regioni a statuto speciale, riduce le Autonomie Locali da fondamento dello Stato ad enti amministrativi;
la riduzione dei costi è irrisoria, non interviene sui privilegi e, con il sistema elettorale previsto (Italicum), riduce la sovranità dei cittadini nella scelta dei propri rappresentanti in parlamento;
è scritta male, anzi malissimo e in molte parti confusa, incoerente ed incomprensibile.

La Costituzione si può cambiare, ma per migliorarla. Non così.

Per NOI è un NO.
PRIME ADESIONI :
Carmen Abbazia, Luigi Antignani, Stefania Bellezza, Vincenzo Barone, Fortunato Beneduce, Stefano Birotti, Giulia Bladier, Aniello Briganti, Vincenzo Bozzelli, Michele Caiazzo, Emanuele Campasano, Maurizio Campopiano, Salvatore Cennamo, Antonio Ciccarelli, Pasquale Ciccarelli, Vincenzo Ciccarelli, Salvatore Conte, Giuseppe Coppola, Tino Costa, Mariangela D’Auria, Francesco D’Angelo, Biagio D’Aniello, Ferdinando Di Dato, Carla Di Marzo, Francesco Di Marzo, Salvatore Di Marzo, Annamaria Di Napoli, Enza D’Onofrio, Sebastiano D’Onofrio, Carmela Esposito, Michele Ferigo, Ernesto Saverio Fiore, Alfredo Gayulli, Carmine Guadagni, Vincenzo Guadagni, Carmine Iasevoli, Vincenzo Iasevoli, Michele La Gatta, Carmine La Marca, Maria La Marca, Michele Marfei, Ciro Malfi, Antonino Manna, Antonio Maresca, Felice Marinelli, Pasquale Marrazzo, Antonio Mattiello, Michelina Nappo, Giovanni Passaro, Angelo Piccolo, Arco Pugliese, Giosafatte Pugliese, Maurizio Rea, Giacomo Riccio, Carmela Romano, Luigi Romano, Luigi Russo Spena, Francesco Simeone, Maria Grazia Tartari, Paolo Vacatello.

Per aderire : progressistiperilno@gmail.com ; fb e msg : progressisti per il no.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti