domenica 27 Novembre 2022
HomePoliticaDiritto allo studio, Mara la 15enne non vedente a scuola mercoledì

Diritto allo studio, Mara la 15enne non vedente a scuola mercoledì

POMIGLIANO D’ARCO. Diritto allo studio. Il sindaco Russo ha ricevuto Mara in municipio, la quindicenne non vedente inizierà la scuola a Pomigliano, mercoledì prossimo.

Questa mattina il sindaco di Pomigliano d’Arco, Lello Russo,  insieme all’assessore  Mattia De Cicco (politiche sociali), ha ricevuto in municipio Mara, la ragazza quindicenne  non vedente rifiutata da una scuola superiore di Pomigliano d’Arco per la  mancanza di un’insegnante di sostegno, insieme alla mamma. “Mara sarà a scuola mercoledì – assicura il sindaco Russo – le abbiamo chiesto scusa a nome della città di Pomigliano, nessun laccio burocratico è giustificabile in casi simili. Il Comune di Pomigliano si occuperà di fornirle l’assistenza materiale, ossia una persona che si occuperà di accompagnarla a scuola e provvedere ad ogni sua esigenza nelle ore in cui vi resterà”. Mara frequenterà le lezioni nella sede distaccata del Liceo “Matilde Serao” in via Principe di Piemonte. “Lei è un esempio per tutti – dice l’assessore Mattia De Cicco – faremo in modo che alcun ostacolo possa frapporsi tra Mara e la sua voglia di studiare, ci ha colpito per la sua forza di volontà e la sua caparbietà”. Mara avrà anche, naturalmente, un insegnante di sostegno.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti