venerdì 2 Dicembre 2022
HomeAttualitàDisagi all'entrata degli alunni a scuola, riunione tra Comune e presidi

Disagi all’entrata degli alunni a scuola, riunione tra Comune e presidi

Marigliano. Dopo gli ultimi accadimenti che hanno messo in luce delle criticità di alcune scuole di Marigliano riguardo l’entrata e l’uscita degli alunni si terrà una riunione tra Comune e presidi. La criticità era già nota, causata dalla atavica carenza di personale, per ovviare ai problemi il sindaco Peppe Jossa, il comandante della polizia locale Emiliano Nacar e l’ assessore Adolfo Stellato hanno deciso di convocare una riunione coi presidi degli istituti scolastici per prevedere una rotazione del controllo dei plessi per gruppi di quattro a settimana.
“Il personale di polizia locale in orario antimeridiano arriva ad un massimo ad 8 agenti”, dichiara. Maggiore Nacar, “compresi gli stagionali e non è possibile lasciare i turni pomeridiani scoperti. Anche con imminente ingresso di altre unità si riusciranno a coprire al massimo 4 scuole anche perché il servizio deve per legge essere fatto in due per la sicurezza degli agenti.
Negli ultimi mesi tutti riferiti alla autorità giudiziaria vi sono stati episodi di violenza fisica e verbale sugli agenti impegnati alle scuola. Il personale di protezione civile e gli ex nonni vigili non hanno un potere sanzionatorio ed accertatorio e possono solo assistere i bambini e gli anziani in attraversamento. Attenderemo l’ incontro con i presidi per la decisione migliore nell’interesse di tutti”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti