lunedì 20 Settembre 2021
HomeLa musica che mi gira intornoDiscoDays XIV edizione, omaggio a Pino Daniele con il cortometraggio "Terra Mia"

DiscoDays XIV edizione, omaggio a Pino Daniele con il cortometraggio “Terra Mia”

NAPOLI. DiscoDays dedica la XIV edizione della Fiera del Disco e della Musica a Pino Daniele, ed in tale occasione ha ideato e promuoverà il cortometraggio “Terra Mia, Napoli saluta Pino Daniele”.

Il progetto è raccogliere in un unico video le immagini che rimandano alle storie, ai pensieri, alle emozioni, ai ricordi e agli aneddoti di tutti coloro che hanno fatto della musica dell’artista parte della colonna sonora della loro vita. Il film sarà il segno lasciato da Pino attraverso la testimonianza dei suoi ascoltatori. L’associazione organizzatrice invita tutti a partecipare al progetto realizzando e inviando un filmato con il cellulare in maniera libera, incondizionata. L’invito è raccontare di come Pino e la sua musica abbiano significato qualcosa per sè, di quanto lo si è sentito vicino, del segno che ha lasciato oppure qualsiasi cosa sia ritenuta importante. “Terra Mia” sarà una straordinaria esperienza cinematografica collettiva, fatta dalla gente per Pino Daniele.
Basterà realizzare il proprio filmato con il cellulare ed inviarlo con WhatsApp al numero 3883932120 entro il 15 marzo 2015, senza doversi curare di eliminare le parti da tagliare.  I video dovranno avere una durata massima di 90 secondi e quelli inviati con i nomi dei partecipanti saranno inseriti nei titoli di coda. Il corto sarà proiettato per la prima volta a Napoli il 29 marzo 2015 in occasione della XIV edizione di DiscoDays.
” E’ un paradosso il fatto che un cuore così fragile abbia reso così forte il cuore di Napoli. E’ un paradosso che una voce così flebile abbia urlato così forte il malessere dei napoletani. E’ un paradosso il fatto che una lingua incomprensibile abbia trovato comprensione in tutto il mondo. E’ un paradosso il fatto che da Napoli Pino Daniele sarebbe diventato Pino Daniele, ed invece Pino è la forza del paradosso.

Napoli è la sospensione del giudizio e Pino la visibile sospensione di tale sospensione.

Un mare che poggia le sue onde su di una caldera più vulcanica al mondo.

Alcuni antichi sostenevano che le cose emersero dall’acqua, altri peroravano l’idea che il tutto fosse stato plasmato dalla terra ed altri ancora erano persuasi del fatto che il tutto fosse esploso dal fuoco. Napoli è tutto ciò e Pino è tutta Napoli.

Uomo timido eppure audace, silenzioso eppure loquace, sguardo impacciato eppure magnetico.

Una timidezza diventata sfrontatezza, una pucundria così reattiva, una umiltà così fiera, una alleria così malinconica. Occhi che piangono nel sorriso e labbra che sorridono nel pianto. Pino si vide riflesso nei napoletani ed i napoletani  si vedono riflessi in Pino.

Pino uomo indifferente alle attribuzioni antropologiche, alle distinzioni categoriali, ai filtri culturali. Lo scopo di questa iniziativa è quello di creare un documento che dia voce e volto agli effetti che la musica ha sulle persone, su un intero popolo”.

Flavio Gioia

Napoli ha perso Pino Daniele, il musicista che meglio la rappresenta grazie alla sua poesia immortale, ma non ne perderà la memoria. Pino Daniele aveva ed avrà il potere esclusivo di unire, facendo sentire forte l’orgoglio di appartenere ad una città unica, come lui. DiscoDays due volte l’anno svolge a Napoli un ruolo esclusivo di evento aggregante per chi ha la passione per la musica e dedica con grande rispetto ed umiltà la XIV edizione della Fiera del Disco e della Musica a Pino Daniele; a tal fine intende omaggiare l’artista cercando a suo modo di unire in un unico messaggio l’amore ed il saluto della gente.

Se anche tu vuoi partecipare al nostro progetto, prendi un cellulare e filma il tuo messaggio. Sei libero. Racconta di come Pino e la sua musica abbiano significato qualcosa per te, quanto lo hai sentito vicino, come ha lasciato un segno o qualsiasi cosa sia per te importante. Vogliamo conoscere i vostri pensieri, le vostre fantasie e riflessioni sull’influenza che Pino Daniele e la sua musica hanno esercitato sulla vostra vita e come l’hanno cambiata: ricordi, emozioni, momenti, concerti. “Terra Mia” è un invito aperto a tutti a presentare una storia, lasciare un messaggio, fare un saluto, a uno dei più grandi interpreti che Napoli abbia mai avuto. Vi chiediamo di prendere parte a quest’esperienza cinematografica unica inviandoci un videoclip. Se avete un genitore, un fratello o sorella, un vicino o un collega che vorrebbero partecipare al nostro progetto ma non sanno usare bene il loro cellulare aiutateli voi a partecipare.

Il documentario ideato e promosso da DiscoDays sarà realizzato da Francesco Giglio con la supervisione di Flavio Gioia.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti