giovedì 8 Dicembre 2022
HomeAttualitàDislessia, l'odissea di un 24enne di Cercola per prendere la patente

Dislessia, l’odissea di un 24enne di Cercola per prendere la patente

CERCOLA. Dislessia: fine di un’agonia di un giovane. La Motorizzazione Civile fornisce un assistente per i quiz dell’esame per la patente. La Motorizzazione Civile di Napoli balza agli onori della cronaca per uno straordinario aiuto reso ad un ragazzo dislessico di Cercola.

A segnalare il provvidenziale impegno dei dirigenti di questa articolazione  della Pubblica Amministrazione è la madre del ragazzo, la quale ha visto finalmente superare i quiz per l’esame  di guida per il suo figliolo. La luce in fondo al tunnel  il giovane dislessico l’ha notata  al culmine di un’incredibile odissea durata ben quattro anni.

” Mio figlio 24 enne, -commenta ai nostri taccuini  la madre del ragazzo dislessico  – da ben 4 anni,  si è rivolto alle varie Scuole Guida  private della Zona, nel tentativo di superare  l’esame dei quiz per conseguire la Patente B, obiettivo ritenuto fondamentale per  la crescita di qualunque ragazzo. Ma,  abbiamo incontrato in questo periodo dei “professionisti” del settore privato davvero senza cuore e senza anima, non ci hanno mai introdotto nel percorso di sostegno che accompagnasse  mio figlio, afflitto . purtroppo , da questa disfunzione. Invece,   alcuni mesi fa,  mi recai nella sede di Via Argine  della Motorizzazione Civile di Napoli,  dove incontrai  l’ingegner Antonio Di Iorio, lo stesso mi suggerì  il percorso da seguire per superare questa difficoltà. Mi consigliò una procedura che certificasse la patologia che colpisce mio figlio, attraverso il recupero di un certificato medico rilasciato o da un medico militare o dall’ASL. E questo certificato ci ha consentito di far sostenere l’esame a mio  figlio con l’aiuto di una collaboratrice di sostegno, che  gli leggeva le domande ,  visto che la  dislessia è un disturbo classificato tra i Disturbi Specifici di Apprendimento , e la sua principale manifestazione consiste nella difficoltà che hanno i soggetti colpiti a leggere velocemente e correttamente ad alta voce. L’ 8 luglio 2014, – continua la Signora di Cercola –con l’assistenza della dottoressa Rosalba Mattiello, mio figlio ha superato finalmente l’esame. Colgo l’occasione per ringraziare la straordinaria disponibilità dell’ingegnere Antonio Di Iorio, tale caratteristica   coniugata alla sua eccellente competenza tecnica,   ha contribuito nel ridare  fiducia e speranza a  mio figlio, visto che questo passaggio,  verso l’autonomia che può concederti poter guidare un’auto,  è simbolo di crescita e di libertà.  Invito tutte le persone che hanno problemi simili a quello di  mio figlio di rivolgersi alla Motorizzazione Civile, ed in particolare all’Ingegnere Antonio Di iorio, perchè troveranno cuore anima e competenza tecnica.”

Da contraltare a questo bellissimo episodio  di buona amministrazione troviamo il risvolto della medaglia riconducibile nei limite delle azienda private del settore, le quali sono del  tutto prive di conoscenze che vanno ad arricchire la loro offerta imprenditoriale che di concerto possa aiutare diversi giovani afflitti da questa disfunzione.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti