sabato 3 Dicembre 2022
HomeAttualitàÉ una donna la prima paziente oncologica a vaccinarsi in Campania

É una donna la prima paziente oncologica a vaccinarsi in Campania

Il via alle vaccinazioni anti Covid stamattina all’Istituto dei tumori di Napoli alla presenza del Governatore Vincenzo De Luca

Napoli. Si chiama Raffaela la prima paziente oncologica ad essere stata vaccinata in
Campania. La prima dose del vaccino anti Covid Pfizer le è stata somministrata
stamattina all’Istituto dei tumori di Napoli. L’iniziativa, fortemente sentita all’interno
del Pascale, è stata sostenuta dal presidente della Regione, Vincenzo De Luca che ha
voluto essere presente a questa prima giornata di vaccinazioni dedicata agli
oncologici del polo di via Semmola. Sessanta le dosi somministrate oggi e lunedì
prossimo si continuerà con le vaccinazioni degli altri pazienti più fragili che
afferiscono al Pascale e che rientrano nelle tabelle ministeriali di riferimento. Pazienti
che verranno chiamati dai medici. Non c’è, quindi, nessuna piattaforma a cui
iscriversi. Inutile chiamare in ospedale. I soggetti da sottoporre alla vaccinazione,
così come è stato per la signora Raffaela, vengono individuati direttamente dagli
oncologi che li tengono in cura e che conoscono le loro condizioni di salute, li
segnalano alla direzione medica di presidio che passa l’elenco al numero verde del
Pascale i cui operatori contattano i pazienti per prenotarli.
Le vaccinazioni si effettuano al primo piano del day hospital dove è stato allestito il
centro vaccinale, coordinato da Stefania D’Auria.
Ringrazio il presidente De Luca per la sensibilità che sempre dimostra nei confronti
dei pazienti oncologici – dice il direttore del Pascale Attilio Bianchie qui voglio
dire grazie anche a tutti gli operatori che si sono spesi per organizzare questa giornata
e che, da lunedì, ci accompagneranno in questo fondamentale percorso“.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti