mercoledì 28 Settembre 2022
HomeSenza categoriaDonnarumma: «Inasprire pene per chi inquina». Domani arriva sottosegretario Vannia Gava

Donnarumma: «Inasprire pene per chi inquina». Domani arriva sottosegretario Vannia Gava

Tina Donnarumma, candidata del centrodestra nel collegio uninominale di Acerra: «Inasprire le pene per chi inquina». E domani arriva Vannia Gava, Sottosegretario al Ministero della Transizione Ecologica.

Tina Donnarumma, candidata al Collegio uninominale di Acerra ‘Campania 1/05’ alle elezioni politiche del prossimo 25 settembre, accoglierà domani – mercoledì 31 agosto – il sottosegretario alla Transizione Ecologica Vannia Gava, per una visita a due delle aree più «maltrattate» della provincia di Napoli. Il tour inizierà da Acerra, nell’area a ridosso del polo commerciale e al confine con Caserta, per poi proseguire in un’area, al confine tra i comuni di Sant’Anastasia, Pomigliano d’Arco e Casalnuovo, invasa da tonnellate di rifiuti.
«Questi territori hanno fame di controlli e sicurezza – dice la Donnarumma, medico impegnato in politica già da dieci anni – necessitano di ulteriore videosorveglianza, di più pattuglie in strada, di prevenzione e soprattutto di pene certe ed inasprite per chi inquina, chi brucia i rifiuti mettendo a rischio la salute dei cittadini si merita il carcere». Sul territorio di Acerra, la candidata del centrodestra ha poi rilanciato la possibilità di realizzare un Polo Pediatrico e si è unita al recente appello del Vescovo Di Donna: «Questa terra andrebbe esclusa dall’insediamento di nuove realtà ad alto impatto ambientale».

Il Collegio Uninominale Campania 1/05 (sistema elettorale maggioritario) è composto dai Comuni di Acerra, Casalnuovo, Castello di Cisterna, Cercola, Ercolano, Massa di Somma, Pollena Trocchia, Pomigliano d’Arco, Portici, San Giorgio a Cremano, San Sebastiano al Vesuvio, Sant’Anastasia e Volla.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti