giovedì 9 Febbraio 2023
HomeAppuntamenti"Donne per Napoli", fra le premiate il ministro Casellati, Maria Nazionale, Emmanuela...

“Donne per Napoli”, fra le premiate il ministro Casellati, Maria Nazionale, Emmanuela Spedaliere

NAPOLI. Giunge alla sesta edizione il Premio “Donne per Napoli” – Carpisa Yamamay Miriade Jaked, ideato dall’imprenditore Raffaele Carlino, presidente di Carpisa e Miriade, con il giornalista Lorenzo Crea direttore artistico della manifestazione.
La cerimonia di premiazione si svolgerà giovedì 15 dicembre (a partire dalle ore 20) al Teatro Posillipo di Napoli.
Il riconoscimento intende premiare le donne che hanno dato lustro alla città di Napoli e che si sono distinte in vari settori quali Istituzioni (sezione intitolata da quest’anno alla memoria della senatrice Graziella Pagano, prematuramente scomparsa lo scorso settembre), Giornalismo, Sport, Imprenditoria, Musica Cinema e Teatro, Cultura, Radio, Audiovisivo, Moda, Ricerca scientifica, Giovani, Inclusione sociale.
I premi di questa sesta edizione saranno assegnati al Ministro per le Riforme Istituzionali e la Semplificazione normativa Maria Elisabetta Alberti Casellati, già presidente del Senato, per la categoria Istituzioni; Tiziana Panella (Giornalismo), Stefania Brancaccio (Imprenditoria), Emmanuela Spedaliere (Cultura), Maria Nazionale (Musica, Cinema e Teatro ), Angela Procida (Sport), Nilufar Addati (inclusione sociale), Barbara Foria (Radio), Maria Felicia De Laurentis (Ricerca scientifica), Alessandra Moschillo (Moda); per la sezione Audiovisivo alle attrici della soap di Rai3 “Un Posto al sole” (presenti Samanta Piccinetti, Nina Soldano, Mariasole di Maio e Gina Amarante) e a quelle della serie tv di Rai1 “Mina settembre” (presenti Rosalia Porcaro e Benedetta Valanzano) e infine, per la sezione Giovani, al cast della serie tv di Rai2 “Mare fuori” (presenti Kyshan Wilson e Giovanna Sannino) e a Giulia Valentino (Moda).

Il Comitato tecnico scientifico del Premio “Donne per Napoli” è composto da personalità del mondo scientifico, accademico, imprenditoriale, della cultura e spettacolo come la prof. Annamaria Colao (cattedra Unesco per l’Educazione alla salute e sviluppo sostenibile, presidente della Società Italiana di endocrinologia e fra le prime dieci scienziate italiane al mondo per numero di pubblicazioni in campo medico-scientifico), il prof. Raffaele Cercola (ordinario di Marketing alla Seconda Università di Napoli e fra i maggiori esperti italiani del settore), Veronica Maya (conduttrice tv), Francesco Tripodi (direttore generale di Miriade e amministratore delegato del Napoli Femminile calcio), Francesco Sangiovanni (imprenditore titolare del Teatro Posillipo) ed Enzo Agliardi (giornalista economico), oltre al presidente Raffaele Carlino e al direttore Lorenzo Crea.
Alla serata, che sarà presentata da Veronica Maya, interverranno fra gli altri, come premianti di eccezione oltre ai componenti del Comitato tecnico scientifico del Premio, il Sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, che premierà Maria Nazionale, e ancora Mariano Bruno (segretario del Corpo consolare di Napoli), gli assessori del Comune di Napoli Chiara Marciani e Luca Trapanese, il campione sportivo ex portiere del Napoli Pino Taglialatela, il vicepresidente nazionale di Sistema Moda Italia Carlo Palmieri, il direttore del centro di Produzione Rai Tv di Napoli e presidente della sezione Industria Culturale e Creativa dell’Unione industriali di Napoli Antonio Parlati, l’ex direttore del centro di Produzione Rai Tv di Napoli Francesco Pinto, il presidente della Fondazione Ravello Dino Falconio, l’imprenditore e socio di Miriade Luigi Panza.
L’intrattenimento musicale sarà a cura di Gianluigi Lembo, che si esibirà dal vivo con la sua band della Taverna “Anema e Core” di Capri, e del dj Marco Piccolo alla consolle.
Partner della serata sono Techmade, azienda leader nel settore elettronica di consumo guidata dal Ceo Mario De Siena, che omaggerà ciascuna premiata con uno dei propri apprezzati smartwatch, e Raffaele Caldarelli pasticcere per i panettoni artigianali Caldarelli.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti