venerdì 3 Febbraio 2023
HomeCronacaDramma Ischia, addio silenzioso ai fidanzati uccisi dalla frana: oggi primo funerale...

Dramma Ischia, addio silenzioso ai fidanzati uccisi dalla frana: oggi primo funerale in forma privata

ISCHIA, 07 DIC – Sono iniziati poco dopo le 11.00 in un silenzio irreale i funerali di Eleonora Sirabella e Salvatore Impagliazzo, le prime vittime dell’alluvione di Casamicciola di cui si tengono le esequie: per i due fidanzati, che vivevano nella zona di via Celario, cerimonia funebre nella piccola chiesa di Santa Maria delle Grazie, sul corso principale di Lacco Ameno, il comune di nascita di Eleonora.

Per esplicito volere delle famiglie sono funerali privati, senza la presenza di autorità, anche se in chiesa è arrivato a portare il suo saluto Giovanni Legnini, il commissario straordinario all’emergenza frana; presenti anche i sindaci dei comuni di Ischia, Forio, Barano, Serrara Fontana e Lacco Ameno.

Le due bare sono state sistemate davanti all’altare una accanto all’altra e sopra decine di fiori bianchi, tanta la commozione tra i parenti e gli amici dei due giovani: Eleonora lavorava come commessa in una boutique di Ischia Porto ed era particolarmente apprezzata per la sua professionalità e gentilezza.
La chiesa è off limits anche per i giornalisti, per i quali il comune di Lacco Ameno ha attrezzato una press area dedicata a poca distanza; la richiesta ai media di non presenziare è stata rivolta pubblicamente dal sindaco di Lacco Ameno, Giacomo Pascale, il quale ha spiegato che le famiglie delle vittime si sentono “massacrate” dalla pressione dei media, ed ha chiesto di rispettarne le volontà ed il dolore. Oggi i sindaci dei sei comuni dell’isola di Ischia hanno proclamato il lutto cittadino, e altrettanto avverrà in occasione dei funerali delle altre vittime previsti nei prossimi giorni.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti