mercoledì 30 Settembre 2020
Home Politica Dubbi sulla delibera di giunta dei 46 nuovi alloggi in zona agricola

Dubbi sulla delibera di giunta dei 46 nuovi alloggi in zona agricola

SAVIANO. Numerose sono state le perplessità di politici ed associazioni circa la delibera sugli alloggi. “A Saviano la giunta approva 46 nuovi alloggi in zona agricola, siamo preoccupati”.

Una delibera approvata in piena estate su un argomento assai delicato: la costruzione di 46 nuovi immobili in un’area agricola. Elementi che bastano a creare preoccupazione in associazioni e movimenti politici di opposizione che pongono l’attenzione sull’argomento.

“Abbiamo diverse perplessità riguardo la delibera della Giunta Comunale di Saviano  del 2 agosto”, spiegano da Giuseppe Allocca e Nicola Fortunato dell’associazione Frastuono,  Gennaro Scognamiglio per gli attivisti del Movimento 5 Stelle e Vincenzo Peretti portavoce dei Verdi per la Campania Perplessità e riserve che si sono rafforzate dopo aver effettuato un sopralluogo congiunto a via Ponte Sirico (area di interesse della delibera in questione, ndr) sui tempi e sui contenuti dell’atto votato da sindaco e assessori con il quale è stata approvata la proposta di variante al vigente piano regolatore generale che consente la sottrazione di una vasta area  ad alta vocazione agricola  a vantaggio di interventi di edilizia residenziale per la realizzazione di circa 46 alloggi residenziali. “Al di là di ogni considerazione sulla data dell’atto e sull’assenza di infrastrutture urbanistiche  e di servizi tanto più che l’area è attigua al Parco delle Magnolie che ancora oggi ne è privo”, rilevano  gli  esponenti  dell’Associazione e del Movimento, “tale provvedimento sembra ignorare le più recenti disposizioni regionali per la difesa dei suoli e di quelli agricoli in particolare   a favore delle imprese in primis di quelle quelle giovanili. Ancor più a fronte delle opportunità previste dal Piano di Sviluppo Rurale sulla base dei dati ISTAT di interesse di Saviano”. “ Anche la dichiarata- aggiungono – esclusione del procedimento di verifica della valutazione ambientale strategica non appare coerente con la mappa dei rischi idrogeologici dell’area”. E Peretti dei Verdi: Assicuriamo tutto il nostro impegno sulle preoccupazioni espresse riservandoci di promuovere ogni ulteriore iniziativa per approfondire la vicenda”. “Abbiamo – proseguono gli attivisti del Movimento5S – tempestivamente interessato sulla vicenda il nostro gruppo consiliare alla Regione”  Nel prossimo mese di settembre sono state convocate dal Comune per un audizione le organizzazioni sociali, culturali, sindacali , economiche, professionali e ambientaliste locali e provinciali. Quali saranno gli sviluppi?

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Pallavolo B1 F. Alessia Postiglione indicata capitano della Luvo Barattoli Arzano

Lo spogliatoio ha scelto la graduata per la prossima stagione di B1 Alessia Postiglione è pronta per affrontare la sua prima stagione da capitano della...

Scuola. Aprire in sicurezza, l’Asl Na3 sud forma insegnanti Covid

L’Asl Napoli 3 Sud al fianco degli istituti per una riapertura in sicurezza. In collaborazione con le istituzioni scolastiche regionali l’azienda sanitaria ha attivato...

Novità editoriale: “Sopravvissuti”. Le presentazioni

NAPOLI. Martedì 29 settembre ore 18:30  in diretta sul canale YouTube della Polidoro Editore con Vincenza Alfano, Giovanna Scalzo e Antonio Esposito e Sabato 3...

“Abitare la storia: la casa dei Correale”, visita guidata a Sorrento

SORRENTO. Il presidente Gaetano Mauro, il CdA e il direttore Filippo Merola, nell’ottica di collaborazione con le associazioni locali già da tempo intrapresa con...

Successo per il Premio Ambasciatori del Sorriso 2020

SAN VITALIANO. Grande successo per il Premio  Ambasciatori del Sorriso 2020. Tra i premiati tante eccellenze. Dott. Paolo Ascierto, il magistrato Catello Maresca, lo scultore...
- Advertisment -