lunedì 25 Ottobre 2021
HomeAppuntamenti"È nato don Salvatore", spettacolo natalizio dal cuore napoletano

“È nato don Salvatore”, spettacolo natalizio dal cuore napoletano

SAN GIORGIO A CREMANO – MASSA DI SOMMA. “È nato don Salvatore”, prosegue lo spettacolo natalizio che riflette sulla napoletanità. L’opera in scena questa sera a Cappella Vannucchi e domani nel teatro comunale di Massa di Somma.

È nato don Salvatore”, musica e testi di Ciro Formisano, è una storia alternativa sulla nascita di Gesù. In collaborazione con l'”Accademia della musica Partenopea” e il “Modigliani chourus seniorum” diretto dal maestro Capozzo, lo spettacolo è allestito dalla Muni Onlus, patrocinata dal Comune di Massa di Somma, che fa salire sul palco Roberto Sorrentino: ha solo otto anni ed è il più giovane tra gli attori che recitano nella pièce. L’opera in due atti ha già fatto tappa all’Auditorium di Scampia, nella parrocchia San Giacomo Apostolo di Pollena Trocchia e nel teatro comunale di Cercola. Stasera lo spettacolo sarà in scena a Cappella Vannucchi, a San Giorgio a Cremano. Il tour si chiude domani al teatro di Massa di Somma. “E’ Nato Don Salvatore” è una storia per bambini, quel bambino che è dentro ognuno di noi. “con questo racconto – spiegano gli organizzatori – vogliamo dare un messaggio di pace, la nascita di una nuova speranza, far riflettere anche su cosa stiamo diventando, in riferimento alla nostra Napoletanità: stiamo perdendo di vista quei valori di solidarietà e di accoglienza che ci rendevano unici”. Lo spettacolo è un viaggio fuori e dentro di noi, naturalmente ambientato a Napoli con i vari personaggi che fotografano le nostre contraddizioni di un popolo in continuo cambiamento.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti