sabato 4 Febbraio 2023
HomePoliticaEdilizia scolastica. Fondi Miur: a Napoli saranno controllate 152 scuole

Edilizia scolastica. Fondi Miur: a Napoli saranno controllate 152 scuole

NAPOLI. Ottimo risultato per le scuole del Comune di Napoli: 152 edifici scolastici avranno le indagini dei solai finanziate dal MIUR.

Ottimo risultato per il Comune di Napoli che si era candidato lo scorso novembre all’avviso di selezione con cui il MIUR metteva a bando le risorse stanziate con decreto dell’8 agosto 2019 (40 milioni di euro) per verifiche ai solai degli edifici scolastici.
“Considerato che nel corso degli ultimi anni diversi edifici scolastici di tutt’Italia sono stati interessati dal fenomeno di crollo di solai e controsoffitti degli edifici scolastici, come è peraltro capitato giorni fa in un plesso di San Giovanni, il Comune aveva presentato 170 istanze per poter ottenere i 7000 euro ad edificio previsti dal bando. “Nella graduatoria pubblicata oggi il Comune di Napoli è risultato beneficiario del finanziamento per l’espletamento di verifiche di solai e controsoffitti per 152 edifici scolastici distribuiti in tutte le municipalità. Oltre il 90% delle istanze. Ringrazio del grande impegno il Servizio Centrale Edilizia Scolastica e tutti i nostri tecnici.
Le indagini ai solai, che sono complementari a quelle per la vulnerabilità sismica e statica in corso di aggiudicazione con Patto per Napoli, dimostrano il grande e quotidiano impegno che abbiamo messo in campo per la sicurezza non lasciando intentata nessuna via. Infatti le verifiche sono la prima strada per far sentire tutelata la comunità scolastica, per rassicurare i genitori e scegliere le priorità per gli interventi. Ovviamente ci aspettiamo che dopo le indagini il MIUR, come ha promesso, metta in campo anche le risorse per i lavori. Ma Napoli non aspetta inerte. Stiamo già intervenendo in molte scuole, laddove si sono palesate criticità, ma ora, tra queste risorse e quelle di Patto per Napoli, l’azione si può estendere a tappeto, in tutti i quartieri”. – così l’assessore alla Scuola Annamaria Palmieri

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti