domenica 5 Dicembre 2021
HomePoliticaElezioni, D'Angelo: 'Terzo settore partecipe allo sviluppo di Napoli'

Elezioni, D’Angelo: ‘Terzo settore partecipe allo sviluppo di Napoli’

Napoli. “Stiamo provando un percorso sperimentale, che non è un nuovo laboratorio come ce ne sono stati in passato. In città ci sta un terzo settore che ha la vocazione di far politica che non è interessato solo a fare assistenzialismo, ma è interessato a produrre trasformazione: una azione che vuole riguardare anche le istituzioni e la politica che si candida ad amministrare le istituzioni” Lo ha dichiarato Sergio D’Angelo, capolista di “Napoli solidale”, la lista presentata questa mattina alla presenza del candidato sindaco Gaetano Manfredi formata con la collaborazione tra la Rete Civica, Articolo Uno, Sinistra Italiana, Partito Socialista Italiano e altre associazioni territoriali del mondo sociale, progressista ed ecologista. “Questa è la ragione per cui abbiamo ritenuto coerente mettere insieme le diverse anime che compongono la lista Napoli solidale, e riteniamo altrettanto coerente comunicare quella che per noi è la priorità: la solidarietà di cui ha bisogno Napoli. Prima di qualunque progetto di sviluppo occorre affrontare il problema del divario che esiste fra la Napoli alta e quella bassa, le disuguaglianze fra i cittadini e la disoccupazione che hanno reso la città uno degli epicentri della povertà di tutto il paese.

Occorre quindi uno straordinario investimento nel sociale per ridurre queste diversità.

Bisogna spiegare a tutta la città che investire sulle persone in difficoltà non serve solo a loro ma alla collettività intera.

Saremo dunque il pungolo al candidato sindaco Gaetano Manfredi in questa fase e poi nella successiva quando saremo al governo della città, affinchè si realizzi ciò che riteniamo sia una priorità, certi di poter essere la terza gamba di questa coalizione di governo”

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti