mercoledì 5 Ottobre 2022
HomePoliticaElezioni. Nappi (Lega): "Ambiente non è tema di sinistra"

Elezioni. Nappi (Lega): “Ambiente non è tema di sinistra”

Napoli – “Questo Paese, per uscire dalla situazione drammatica che anche sul tema ambientale vive da decenni, ha bisogno, specie al Sud, di un cambio di passo nella qualita’ della azione amministrativa. Ecco perche’ apprezzo e condivido la posizione di Legambiente, da sempre sentinella di legalita’ e di competenza. L’impegno che assumiamo come movimento, nella consapevolezza della gravita’ della situazione campana, e’ quello di costruire col Governo di centrodestra e il Parlamento un grande progetto di rigenerazione urbana che nella nostra terra va fatta senza pregiudizi e con la consapevolezza di cio’ che e’ accaduto, a partire dalla questione degli abusi di necessita’ e delle dimensioni del problema. E’ urgente a questo proposito ridisegnare le norme urbanistiche: una legge quadro vecchia di ottant’anni da’ l’idea dell’arretratezza del nostro sistema e delle sue criticita’ strutturali. Noi vogliamo porre rimedio ai disastri delle sinistre che governano da decenni i nostri territori, immobilizzandoli con regole sbagliate e con tutele finte e ipocrite. Per fare questo, il contributo di chi opera in questo settore, professionalmente e nella dimensione associativa, e’ indispensabile. L’impegno che Lega Campania ha preso e’ di aprire un tavolo di confronto permanente con Legambiente e con tutte le realta’ associative per costruire, insieme e preventivamente, tutte le proposte normative e di governo che sono indispensabili per aprire anche in ambito ambientale una nuova stagione, responsabile e innovativa”. Lo ha detto Severino Nappi, consigliere regionale, capolista della Lega alla Camera dei deputati nel collegio Campania 1 a margine dell’incontro ‘La transizione ecologica che serve alla Campania’ promosso da Legambiente a Napoli nella sede della Fondazione Foqus.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti