sabato 28 Gennaio 2023
HomeCultura e SpettacoliEmozioni nel galà lirico del tenore Costanzo FOTOGALLERY

Emozioni nel galà lirico del tenore Costanzo FOTOGALLERY

Somma Vesuviana. Pura magia. E’ così, per un’ora il canto, la musica, la danza, il teatro hanno rapito gli spettatori trasportandoli in un’atmosfera di pura pura. E’ questo che è accaduto a chi ha assistito al galà lirico “Una farfalla tra di noi” in cui ha cantato il tenore Vincenzo Costanzo, con la regia e le coreografie del maestro Angelo Parisi.

Uno degli spettacoli in calendario per la kermesse “Viviamo il Natale” organizzata dall’omonimo comitato e dalll’assessorato agli Eventi e lo Spettacolo. In quella serata le suggestive interpretazioni del giovanissimo, ma già talentuoso e premiato, Costanzo sono state intervallate da danze del Corpo di ballo della scuola “Percorsi di danza” in particolare delle ballerine Ilaria Punzo e Nietta Dalmini e i brani recitati con passione dagli attori Simona Seraponte e Gaetano Nocerino. sono riusciti, tutti, con il loro talento a tenere incollati gli spettatori alle sedie e poi a fari alzare in piedi in una commossa e partecipata ovazione alla fine dello spettacolo.
“Il tema comune denominatore è stato l’amore”, spiega Parisi, “Dovevamo legare fra loro canzoni come Core ingrato, la Turandot, Lucevan le stelle, e i testi recitati, i video con le immagini di Napoli, ecco allora che l’unico filo rosso che ha legato tutto è stato l’amore. Sono uno dei più convinti assertori che Somma sia piena di talenti, spero nel futuro di poterli coadiuvare e dirigere. Vincenzo è uno di questi, ha già girato mezzo mondo ed è un grande talento. Sono contentissimo del risultato che siamo riusciti ad ottenere. Si sono commossi tutti e per me è stato fondamentale, vuol dire che siamo riusciti ad entrare nell’animo del pubblico cosa difficoltosa, ma ci siamo riusciti”. Alla serata erano presenti diversi artisti, anche stranieri, per tutti giudizio unanime sullo spettacolo considerato pienamente riuscito. Il galà era dedicato all’avvocato Gino Iorio, zio di Vincenzo recentemente scomparso, per lui il titolo dello spettacolo.

Commemorare Gino Iorio lo zio di Vincenzo pesona che è venuta a mancare pochi mesi fa.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti