giovedì 22 Aprile 2021
HomeAttualitàEsercito e Sofia Onlus, protocollo d'intesa per iniziative di solidarietà

Esercito e Sofia Onlus, protocollo d’intesa per iniziative di solidarietà

ROMA  – Nel prestigioso Palazzo Esercito di via XX Settembre ha avuto luogo la sottoscrizione di un importante protocollo d’intesa, di cooperazione internazionale, tra la SOFIA Onlus e lo Stato Maggiore dell’Esercito.

esercito italiano-associazione sofia
esercito italiano-associazione sofia

Al tavolo dei sottoscrittori, per l’Esercito Italiano, il Generale di Divisione Giuseppenicola Tota, Capo del V Reparto Affari Generali dello Stato Maggiore Esercito mentre per la SOFIA Onlus la stessa presidente Sofia Bianco. L’Associazione da più lustri è al seguito dell’Esercito, a favore dei bambini, in Italia ma soprattutto all’estero con i contingenti militari impegnati nelle missioni di Peacekeeping.

esercito italiano-associazione sofia3 (2)
esercito italiano-associazione sofia3 (2)

In particolare tra le righe del protocollo è previsto, tra l’altro, che l’Associazione SOFIA si impegna ad intervenire, su specifica richiesta dello Stato Maggiore dell’Esercito o delle Grandi Unità operative dell’Esercito per: diffondere la cultura della legalità e contribuire alla prevenzione delle ludopatie, contribuire a tutelare il personale militare e civile e le loro famiglie, intervenendo su organizzazioni sanitarie e altre istituzioni per agevolare l’accoglienza e la fruizione dei servizi.

Esercito italiano-associazione sofia-accordo
Esercito italiano-associazione sofia-accordo

Inoltre la SOFIA s’impegna, altresì, a promuovere attività d’informazione, sensibilizzazione e divulgazione dei giovani circa l’utilizzo responsabile del denaro. Ma soprattutto donare materiale non deperibile alle Unità Operative dell’Esercito, per accrescere le capacità nel settore della Cooperazione Civile – Militare (CIMIC), sia sul territorio nazionale che all’estero.

Il Protocollo consentirà di realizzare, quindi, varie iniziative di solidarietà anche a favore dei bambini bisognosi nonché conferenze scolastiche ed eventi e campagne solidali nelle caserme e nelle attività promozionali.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti