mercoledì 28 Settembre 2022
HomePoliticaEsposto in prefettura contro il M5s, "Le firme per la lista sono...

Esposto in prefettura contro il M5s, “Le firme per la lista sono false”

SOMMA VESUVIANA. Un esposto che getta ombre sulla lista del Movimento 5 Stelle a Somma Vesuviana. Un esposto inviato qualche giorno fa alla segretaria comunale, al commissario prefettizio, alla prefettura, ai carabinieri e a diversi altri enti.

Il tutto per segnalare che alcune firme dei sottoscrittori della lista che supportano la candidatura a sindaco di Ciro Sannino, in lizza per le prossime elezioni comunali, sarebbero “apocrife”, quindi non riconosciute come autentiche. Un reato previsto dal nostro codice penale e che si concretizza nel caso in cui si violano i presupposti di fiducia e di tutela che il nostro ordinamento giuridico attribuisce a determinati e specifici documenti. La denuncia in questione faceva riferimento al foglio numero 3, con 18 firme, e per rendere ancora più esplicito il concetto era accompagnata da una fotocopia ingrandita proprio di questo allegato. Documento che i delegati di lista “pentastellati” hanno consegnato in municipio il giorno prima della chiusura del termine ultimo per presentare le liste e dunque il venerdì 25 aprile. Ad autenticare le loro firme, circa 270, un funzionario del Comune di Somma Vesuviana. Intanto però la lista è passata indenne ai controlli della segretaria comunale, Maria Luisa Dovetto e della commissione mandamentale di Sant’Anastasia . Del resto non vi sarebbe motivo, al momento, per non ritenere fondata l’autentica fornita proprio dal funzionario sommese. All’esposto, che è firmato e non anonimo, ha anche fornito una risposta la stessa Dovetto specificando che un’ulteriore verifica in tal senso non compete al Comune, ma piuttosto il firmatario del documento dovrebbe presentarsi dalle forze dell’ordine e denunciare l’accaduto. Non è escluso, per ora, che sulla vicenda indaghino proprio i carabinieri della locale Stazione. Sorprende il fatto che ad avere un problema di legittimità sia proprio la lista del Movimento 5 stelle che da sempre, sul territorio e non soltanto, si è contraddistinta per la battaglia morale. In questi giorni, per esempio, hanno dichiarato guerra ai “manifesti abusivi” affissi dagli altri candidati in lizza contro Sannino. Una battaglia morale che rischia di offuscarsi se verrà dimostrato che le firme apposte a sostegno della lista sono false. Sorpreso si è detto proprio il candidato sindaco. “Mi devo informare della vicenda che in questo momento sto apprendendo da lei”, commenta Sannino, “a quanto mi dice l’esposto è stato presentato a diversi organi competenti ed io ho fiducia in queste istituzioni, attenderò l’esito delle loro eventuali verifiche. Per quanto riguarda la lista è stata già certificata ed accettata dalla Commissione mandamentale, al momento è correttamente in corsa per le elezioni. Di questo esposto non ho nessuna notizia ufficiale”.
DA METROPOLIS DELL’8 MAGGIO

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Gabriella Bellini
Gabriella Bellini
Gabriella Bellini è nata a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Dal 2017 è componente della Commissione Pari Opportunità dell'Ordine dei Giornalisti della Campania Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2019 il premio Napoli Cultural Classic "Donna straordinaria, esponente della stampa locale che attraverso la sua autentica e graffiante penna racconta il nostro territorio anche fuori dai confini. Sempre attenta alla realtà politico-sociale che analizza con puntualità e chiarezza, riesce a coniugare la divulgazione al grande pubblico con l'obiettività suggerita dalla grande esperienza umana che l'accompagna". Nel 2022 Premio di giornalismo “Francesco Landolfo”

Articoli recenti