sabato 15 Maggio 2021
HomePoliticaFabrizio Marrazzo (Partito Gay): "Deodato contrario ai diritti LGBT e tema ambiente...

Fabrizio Marrazzo (Partito Gay): “Deodato contrario ai diritti LGBT e tema ambiente trascurato”

Secondo Fabrizio Marrazzo, fondatore del Partito Gay, il nuovo Governo Draghi non sembra essere partito con i migliori presupposti:

Il nuovo presidente Draghi fa tornare a Palazzo Chigi Deodato, l‘ex giudice nel 2015 fu relatore della sentenza contro le nozze per le coppie omosessuali, e dichiarò che la legge accoglie soltanto il matrimonio eterosessuale – dichiara Fabrizio Marrazzo, portavoce Partito Gay per i diritti LGBT+, Solidale, Ambientalista, Liberale – un altra nomina che ci preoccupa, oltre agli 8 ministri che avevamo già segnalato. Per ora il governo nasce senza dire nulla su diritti, senza ambientalisti e con un programma ancora ignoto.”

Continua Marrazzo: “ Quanto sta accadendo dimostra l‘importanza che un partito come il nostro sia presente nelle istituzioni per fare da argine e garantire diritti, rispetto dell’ambiente ed una innovazione economica e culturale del paese.”

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti